L'estate 2015 del Milan è stata davvero esaltante: l'arrivo di Mihajlovic, un mercato sontuoso e una serie di belle prestazioni in amichevole, culminate con la convincente vittoria in Coppa Italia sul Perugia, hanno ridato linfa ed entusiasmo all'ambiente rossonero, dopo le ultime stagioni avare di soddisfazioni. Ma in questo clima di grande fiducia e ottimismo, un fulmine a ciel sereno rischia di abbattersi sul club di Berlusconi. Infatti, c'è un calciatore che in questi giorni sta condividendo poco i sorrisi e l'euforia milanista.

Pubblicità
Pubblicità

Stiamo parlando di Riccardo Montolivo, che sembra godere di scarsa considerazione da parte del nuovo tecnico, e questa situazione potrebbe portare ad un clamoroso divorzio.

Montolivo scontento della panchina, lascerà il Milan?

Arrivato nel 2012 a Milanello e segnalato come grande colpo di mercato perché acquisito a parametro zero dalla Fiorentina, Riccardo Montolivo avrebbe dovuto rappresentare la nuova colonna portante del Milan. Le capacità tecniche del centrocampista bergamasco non sono mai state messe in discussione, però è innegabile che in questi anni, tra infortuni, prestazioni al di sotto delle attese e difficoltà nel trovare una precisa collocazione tattica, Montolivo abbia un po' deluso l'ambiente rossonero.

Nonostante nelle scorse stagioni abbia anche indossato la fascia di capitano del Milan, il rapporto fra il calciatore e la società di Berlusconi sembra mostrare qualche crepa.

La situazione sarebbe peggiorata con l'arrivo di Sinisa Mihajlovic a Milanello. Infatti, l'avvento del tecnico serbo, aveva fatto pensare che questi avrebbe puntato tutto su Riccardo Montolivo, facendone il fulcro del suo centrocampo a tre. Invece, le scelte di mercato e quelle del campo hanno dimostrato che il 30enne centrocampista della Nazionale, per l'ex tecnico della Sampdoria, rappresenta più una "riserva di lusso", che non un titolare inamovibile.

Pubblicità

La linea mediana rossonera titolare sarà quasi certamente composta da Bertolacci, De Jong, e Bonaventura, dunque Montolivo dovrebbe essere il primo a subentrare in caso di forfait di uno dei tre titolari. Tuttavia, la continua ricerca di un altro centrocampista da parte di Galliani, e il pressing asfissiante sulla Samp per avere Soriano, "pupillo" di Mihajlovic, rischiano di far scivolare ancora più in basso la posizione dell'ex giocatore della Fiorentina nelle gerarchie dell'allenatore.

Per questo motivo, Riccardo Montolivo starebbe manifestando un certo malcontento. Siccome il giocatore ha il contratto in scadenza nel prossimo anno e, vista l'insoddisfazione di questi ultimi mesi difficilmente lo rinnoverà, ecco che quello della cessione, non sembra soltanto un rumor di mercato. Infatti, il Milan, per non perdere a parametro zero il centrocampista di Caravaggio, potrebbe decidere di venderlo, e da parte sua il giocatore accetterebbe di buon grado il trasferimento in un'altra squadra che gli garantirebbe un posto da titolare.

Pubblicità

Difficilmente la cessione si concretizzerà in questa finestra di mercato che ormai volge al termine, ma con ogni probabilità, Montolivo e il Milan si diranno addio nel gennaio del 2016.

Leggi tutto