Dopo un'estenuante trattativa, durata più di un mese, Walter Sabatini sembra essere finalmente riuscito nel suo scopo: prendere Edin Džeko alle sue condizioni. Ormai è tutto fatto: il 29enne centravanti bosniaco, di fatto scaricato dal Manchester City di Pellegrini, è pronto a vestirsi di giallorosso nelle prossime ore. L'accordo tra la Roma e l'attaccante, fortemente sponsorizzato dal connazionale Miralem Pjanić, c'era già da tempo: i capitolini dovevano soltanto trovare la giusta intesa con i 'Citizens' sul costo del cartellino del giocatore.

L'accordo si è trovato così come riportato dalla redazione di 'Sky Sport', per 15 milioni in contanti più 3 di bonus legati al raggiungimento di risultati importanti del club giallorosso. A queste cifre, un vero affare: la Roma si recherà sabato a Valencia per un'amichevole al 'Mestalla' contro la squadra di Nuno Espirito Santo, e l'auspicio della dirigenza è quello di poter chiudere definitivamente l'operazione Džeko tra domani e venerdì, per poterlo presentare ai tifosi magari già prima della partenza per la Spagna e fargli prendere il volo insieme al resto della squadra.

Il tecnico della Roma, Rudi Garcia, sta per essere quindi pienamente accontentato dalla società. Dopo l'esterno offensivo Iago Falque dal Genoa, è arrivato il portiere, il 25enne polacco Wojciech Szczesny dall'Arsenal, è praticamente preso Mohamed Salah, che si allena già a Trigoria con il gruppo, e sta arrivando anche il centravanti: mancano soltanto due ritocchi sulle corsie laterali in difesa e la Roma sarà finalmente completa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Calciomercato

Per la fascia destra, malgrado la presenza in rosa di Maicon, Vassilidis Torosidis e, all'occorrenza in quel ruolo, di Alessandro Florenzi, i giallorossi non hanno mai rinunciato ad inseguire un altro giocatore. Secondo le informazioni in possesso di 'Sky Sport', la Roma avrebbe ripreso i contatti con il Torino per aggiudicarsi il 25enne brasiliano Bruno Peres, già trattato nello scorso mese di gennaio, ed avrebbe offerto ai granata un milione di euro per il prestito, nove per l'obbligo di riscatto a fine campionato più tre di bonus per un totale di 13.

Il Torino ne vorrebbe almeno 15, possibilmente tutti e subito per l'acquisto a titolo definitivo. Si tratta, anche se il direttore sportivo dei torinesi, Gianluca Petrachi, ha negato per ora l'esistenza di offerte concrete per il laterale brasiliano.

È sulla fascia mancina, però, che la Roma necessita realmente di un rinforzo, considerando che José Holebas è stato ceduto al Watford, Federico Balzaretti non gioca più ed Ashley Cole, da solo, non può certo bastare per Serie A e Champions League.

È stato chiesto il 21enne francese Arthur Masuaku all'Olympiakos: per lui la Roma ha offerto 9 milioni, ma si è sentita chiedere dai greci quasi il doppio. Quindi, i giallorossi hanno virato su Lucas Digne, del PSG, elemento lanciato in Ligue 1 da Garcia ai tempi del Lille, ma i francesi non sono convinti della formula del prestito con diritto di riscatto proposta dalla società di James Pallotta. Ecco, allora, farsi largo una nuova idea in casa Roma: Fábio Coentrão, 27enne portoghese in forza al Real Madrid, abile sia a giocare terzino che esterno alto di centrocampo.

Pagato 30 milioni di euro al Benfica nel 2011, Coentrão non gioca quasi mai titolare nelle 'Merengues', e potrebbe partire in prestito: la Roma lo ha già chiesto al Real, proponendo il diritto di riscatto, mentre Florentino Pérezne chiede l'obbligo di riscatto a fine stagione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto