E' una Roma spettacolo quella che ha steso per 5-1 il Carpi nell'anticipo della sesta giornata del campionato di Serie A: una prestazione, quella giallorossa, che riscatta ampiamente la delusione dei tifosi dopo la sconfitta di Marassi contro la Sampdoria e che ridà slancio alle proprie ambizioni verso l'alta classifica. Tre gol in sette minuti (a cavallo del 24esimo e 31esimo minuto) mettono letteralmente KO la squadra emiliana che poi ha, comunque, avuto il merito di non mollare e di lottare fino alla fine.

Il gol del vantaggio è stato siglato da Manolas, poi è arrivato il raddoppio di Pjanic (ancora una splendida punizione del bosniaco) e la terza rete di Gervinho. Tre minuti più tardi, l'ex Borriello ha accorciato le distanze, chiudendo i primi 45 minuti sul punteggio di 3-1. Nella ripresa, però, Salah segnava il poker e Digne, di testa, firmava la quinta rete. Da segnalare un rigore parato da De Sanctis a Matos e gli infortuni di Totti, Dzeko e Keita che hanno rovinato la festa sugli spalti.

Nell'altro match della giornata, il Napoli ha battuto la Juventus per 2-1.

Roma-Carpi, Gazzetta: Garcia 'Vittoria di Pirro', Castori 'Il responsabile sono io'

Il tecnico della Roma, Rudi Garcia, ha definito 'Una vittoria di Pirro' quella contro il Carpi visti i tre infortuni di Totti, Dzeko e Keita che potrebbero pesare sui prossimi impegni dei giallorossi. 'Abbiamo comunque giocato bene - ha sottolineato Garcia - e il divario poteva anche essere più ampio ma i nostri avversari hanno avuto il merito di non mollare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A A.S. Roma

L'umore nel nostro spogliatoio è sempre stato buono, i miei ragazzi erano tranquilli perchè sapevano che se avessimo ripetuto la stessa prestazione fatta contro la Sampdoria, avremmo vinto.'

Per i tre giocatori infortunati si dovrà aspettare il responso medico atteso per oggi: 'Speriamo di recuperarne almeno 2 per il match di Champions di martedì anche perchè ho già fuori Iago, Florenzi e Szczesny' ha concluso l'allenatore giallorosso.

Laconico il commento di Fabrizio Castori: 'Non era questo il vero Carpi - ha dichiarato l'allenatore degli emiliani - In campo non c'era la squadra cattiva che ci ha fatto pareggiare contro il Napoli. Sono io il responsabile'.

Roma-Carpi, voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio

Pjanic gioca la bellezza di 117 palloni e la sua punizione-gol (uguale a quella messa a segno contro la Juventus) è divenuto ormai un 'marchio di fabbrica'

De Sanctis 7 un gol subito e un rigore parato; Maicon 6 un assist e ammonizione, Manolas 7 e una rete, De Rossi 6,5, Digne 6,5 e una rete; Pjanic 7,5 e un gol, Keita 6 (Vainqueur 6,5), Nainggolan 6; Gervinho 7 e un gol, Dzeko 6 (Totti 6, Iturbe 5), Salah 7 e una rete.

Se il Carpi si mostra vivo, è per merito dell'ex di turno, Marco Borriello, che spesso ha messo a disagio De Rossi.

Brkic 5 e cinque reti subite; Zaccardo 4, Romagnoli 5 (Di Gaudio 6), Gagliolo 4; Letizia 4,5, Cofie 5 e ammonizione, Bianco 5, Fedele 4,5 (Lazzari 5,5), Gabriel Silva 4,5 e un assist; Matos 4,5 e un rigore sbagliato, Borriello 6,5 e una rete (Lasagna 6).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto