Mancano ancora più di due mesi all'inizio del calciomercato invernale, ma le manovre delle grandi squadre non si fermano mai. Al momento, chi sta riflettendo già sui prossimi obiettivi in entrata per gennaio è la Juventus di Massimiliano Allegri, la quale ha finalmente trovato il primo successo casalingo in questo campionato nell'ultimo turno contro il Bologna e punta a risalire in classifica dopo la sosta per le nazionali.

Il direttore generale bianconero Giuseppe Marotta, infatti, starebbe lavorando sia sul riscatto di Cuadrado dal Chelsea, ma anche sulla ricerca di un terzino destro.

Se per il colombiano, stanno parlando le ottime prestazioni offerte in campo,per la difesa la Juventus vorrebbe acquistare un giocatore che possa sostituire al meglio Stephan Lichtsteiner, il quale dovrà stare fermo per un po' di tempo a causa di un problema cardiaco. Lo svizzero, in queste quattro stagioni a Torino, ha dimostrato di essere un giocatore essenziale, prima per Conte e poi anche per Allegri, quindi in quel ruolo l'eventuale nuovo acquisto dovrà essere di qualità.

Secondo quanto riporta "Calciomercato.com" i nomi per la fascia bianconera sono due: Vrsaljko del Sassuolo e Fabinho del Monaco. Entrambi sono stati seguiti già la scorsa estate, hanno una valutazione di circa 15 milioni di euro e potrebbero giocare anche in Champions League.

Probabilmente il croato ha più possibilità, anche perchè conosce già il campionato di Serie A e non avrebbe, quindi, difficoltà ad adattarsi; dalla sua parte, invece, il brasiliano ha la duttilità, poichè in diverse occasioni è stato impiegato anche come mediano davanti alla difesa. Come detto in precedenza, però, i due giocatori hanno un costo abbastanza elevato e non è detto che la Juventus sia disposta a spendere molto nel mercato di riparazione.

In quel caso, Marotta potrebbe virare su obiettivi non di prima fascia come Tomovic della Fiorentina o Widmer dell'Udinese, quest'ultimo anche in prestito grazie agli ottimi rapporti che ci sono coni friulani.