Quando, nel febbraio 2015, la Lazio mise sotto contratto senza alcun esborso economico il 22enne centrocampista inglese Ravel Ryan Morrison, il club del Presidente Claudio Lotito pensò di aver messo a segno un gran colpo di mercato. Il calciatore, formatosi nella Academy del Manchester United, e successivamente passato attraverso Birmingham City, Q.P.R., Cardiff e West Ham, infatti, aveva sempre dimostrato di possedere ottime doti di tecnica individuale e di aver bisogno di una società che puntasse senza mezzi termini su di lui per una definitiva quanto mai attesa esplosione.

Ravel Morrison twitta, la Lazio si infuria

Morrison, però, limitato anche dai ripetuti infortuni, va detto, non si sta certamente aiutando nel corso della sua esperienza biancoceleste: il tecnico Stefano Pioli lo ha utilizzato in appena 4 occasioni; qualche minuto nella finale di Supercoppa Italiana a Pechino contro la Juventus, 45' contro il Chievo Verona e 7' contro il Genoa in Serie A, e 8' contro il Bayer Leverkusen nel ritorno del preliminare di Champions League in Germania.

Morrison, in sostanza, non vede il campo dallo scorso 23 settembre, e, a quanto pare, non lo rivedrà per un bel po'. Da Formello filtrano indiscrezioni secondo le quali il giocatore britannico si alleni male, senza voglia, e, non contento, sia entrato in aperto contrasto con lo staff tecnico laziale, al punto tale che, dopo la vittoria ottenuta dalla Lazio giovedì scorso in Europa League contro il Rosenborg, incontro che avrebbe dovuto vivere dal campo nelle intenzioni della vigilia, Morrison, attraverso il suo profilo 'Twitter', abbia lanciato un inquietante segnale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Calciomercato

“January...”, lo stato dell'inglese, che lascia presagire la ferma volontà di abbandonare la Lazio con la riapertura del Calciomercato. Inutile sottolineare come la società non abbia gradito (eufemismo) la pubblica esposizione del giocatore sul popolare social network.

Per Lazio-Torino, recuperati 3 giocatori. Intanto, Felipe Anderson accende il mercato

Un problema in più, per la Lazio, che già si trova costretta, per la sfida di domenica contro il Torino, a dover rinunciare a Danilo Cataldi squalificato, ed agli infortunati Keita Balde Diao, Stefan De Vrij e Marco Parolo.

La buona notizia è il rientro in gruppo, e quindi convocabili per i granata, di Lucas Biglia, Ricardo Kishna e Filip Djordjević. Per scardinare la retroguardia della formazione di Giampiero Ventura, Pioli si affiderà a Miroslav Klose dal 1', in un 4-2-3-1 che, prevede, nel trio di trequartisti alle spalle del terminale offensivo teutonico, l'impiego del brasiliano Felipe Anderson, il quale, in queste ultime prove, è apparso rigenerato.

E' proprio il numero 10 biancoceleste, in queste ore, ad agitare i sonni dei tifosi biancocelesti, in quanto, secondo quanto riferito dal 'Daily Star', sarebbe entrato prepotentemente nel mirino del Barcellona e del Manchester United per il mercato di gennaio: Louis Van Gaal, allenatore dei 'Red Devils', sta spingendo sulla proprietà del club d'Oltremanica per avere a sua disposizione Anderson nel ventaglio delle scelte offensive del Man Utd, mentre il Barça lo sta puntando, forte di una notevole disponibilità economica dopo lo stop al mercato impostole dalla FIFA, per via dell'infortunio di Lionel Messi.

Claudio Lotito riuscirà a resistere ad eventuali offerte superiori ai 40-50 milioni per il suo gioiello?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto