Ieri si è giocato l'ultimo ottavo di finale della Coppa Italia Primavera 2016. Tra Torino e Genoa a spuntarla sono stati i rossoblu, che hanno battuto 1-0 in trasferta la formazione granata. Sempre nella giornata di ieri si è giocata anche la partita Roma-Bate Borisov di Uefa Youth League. Numerose le polemiche a fine gara da parte della squadra piemontese. Lo stesso allenatore della formazione granata si è lamentato affermando che la partita dovesse essere sospesa nel secondo tempo a causa della nebbia, che di fatto ha reso impossibile ai calciatori in campo di giocare una partita "normale" di pallone.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

La decisione assunta dall'arbitro è destinata a far discutere anche nei prossimi giorni.

Torino Primavera protesta, il Genoa gode

I valori del Campionato Primavera sono stati capovolti nella giornata di ieri, che ha visto il Genoa vincere sul campo del Torino, una delle squadre più forti del girone A e di tutto il torneo.

La rete è stata siglata da Chicchiarelli al 42° del primo tempo, dopo l'errore di Mantovani, che ha consentito all'avversario del Grifone di involarsi tutto solo dalla metà campo prima di trafiggere l'incolpevole Zaccagno, estremo difensore della Primavera del Torino.

Le condizioni climatiche sono peggiorate nei primi minuti del secondo tempo. Intorno al quarto d'ora della ripresa la visibilità era drammaticamente scesa. In campo non si vedeva più nulla. Nonostante ciò l'arbitro ha deciso di far continuare la gara fino alla sua naturale conclusione. I calciatori sia del Torino che del Genoa hanno fatto fatica ad imbastire una manovra offensiva degna di nota e l'ultima mezz'ora è trascorsa senza alcuna azione pericolosa. 

Nel post partita l'allenatore del Torino Primavera Moreno Longo ha espresso così la propria delusione per la sconfitta subita per mano del Genoa, sulla carta formazione più debole rispetto a quella dei granata: "L'amaro in bocca resta, volevamo andare avanti e non ci siamo riusciti.

I migliori video del giorno

Il calcio è anche questo". Il tecnico Longo si è poi soffermato sull'episodio principale del match, la decisione dell'arbitro di far proseguire il gioco nonostante la scarsa visibilità: "L'arbitro mi ha detto che riusciva a dirigerla: mi farò prestare le lenti che aveva, perché io non vedevo e la partita - conclude Longo - era impraticabile".

Il Genoa raggiunge ai quarti di finale le altre 7 squadre che si erano qualificate in precedenza. Questo il tabellone dei quarti di finale della Coppa Italia Primavera, in programma il prossimo 9 gennaio:

  • Juventus-Genoa
  • Fiorentina-Lazio
  • Roma-Inter
  • Lazio-Palermo

Per conoscere i risultati del Campionato Primavera e della Coppa Italia sempre aggiornati cliccate il tasto 'Segui' in alto a destra.