La Lega Pro è giunta alla sedicesima giornata e si cominciano a trarre le prime conclusioni di questa prima parte di campionato. Manca soltanto una partita alla fine del girone d'andata e mentre il calciomercato è in fermento per le trattative, bisogna guardare a quello che si è fatto finora per capire quale squadra abbia prodotto più punti del previsto e quale invece abbia deluso le aspettative. Dando uno sguardo alle statistiche degli allenatori, basta sommare i punti conquistati e dividerli per le partite disputate in panchina, per capire quale sia l'allenatore più vincente.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie C

In tanti hanno fatto bene, ma la classifica è chiara: un allenatore più di tutti è riuscito a conquistare tanti punti.

La classifica degli allenatori

Partendo dal decimo posto, troviamo un ex equo tra Luca D'Angelo e Arturo Di Napoli, rispettivamente mister della Fidelis Andria e del Messina. Entrambi i tecnici anno conquistato 22 punti in 16 gare, per una media di 1,38 punti a partita.

Entrambe le squadre stanno giocando bene, fanno della difesa il proprio punto di forza. Infatti, i siciliani hanno subito solo 13 reti in 16 gare, mentre i pugliesi hanno subito addirittura soltanto 10 gol in campionato. Al nono posto, ecco Giorgio Roselli, allenatore del Cosenza che in 44 partite sulla panchina dei calabresi, ha conquistato ben 66 punti, per una media di 1,45 punti a gara.

All'ottavo posto, il mister della Juve Stabia, Nunzio Zavettieri, che ha conquistato ben 16 punti in 10 partite da quando siede sulla panchina del club campano. Per lui, una media di 1,6 punti a gara. Leggermente migliore la classifica di Gaetano Auteri del Benevento e Giuseppe Pancaro del Catania, entrambi con 16 partite giocate e 27 punti conquistati, al netto delle penalizzazioni delle proprie squadre: per loro una media di 1,69 punti a match. In quinta posizione, Pasquale Padalino, allenatore del Matera che in 11 gare è riuscito a portare a casa ben 19 punti (media 1,73).

I migliori video del giorno

Al quarto posto, di poco fuori dal podio, il giovane allenatore del Foggia, Roberto de Zerbi, il quale ha conquistato 98 punti in 54 gare, per una media di 1,81 punti.

Sul podio ci sono tante sorprese. L'allenatore primo in classifica, infatti, è soltanto terzo in questa speciale statistica. Nicola Romaniello, tecnico della Casertana capolista, ha conquistato 33 punti in 16 partite ed ha una media di 2,06 punti. Ma ci sono due allenatori che hanno fatto meglio di lui. Al secondo posto, si piazza Alessandro Erra, che ha portato il Catanzaro dagli ultimi posti in classifica a soli 2 punti dai play off. Erra ha conquistato 17 punti in 8 match, registrando una media di 2,13 punti a partita. Sono da sottolineare i numeri eccezionali per il primo in classifica: Piero Braglia, allenatore del Lecce. Con lui in panchina, i giallorossi hanno conquistato 23 punti in 10 partite, per una media di 2,30 punti conquistati a partita. Adesso lo stesso tecnico punta sul mercato per far arrivare i calciatori che ha richiesto, utili a rendere la squadra ancora più competitiva.