Stasera si gioca l'attesissima Finale di Coppa Italia fra Juventus e Milan. Le due squadre si affronteranno a viso aperto con i bianconeri che giocheranno per vincere il loro secondo titolo stagionale dopo lo Scudetto, mentre il Milan proverà a tutti i costi a portare a casa il risultato per accedere alla prossima edizione di Europa League.

Oltre ad essere un partita fondamentale per le ambizioni delle due squadre, Juventus-Milan sarà ricordata come l'ultima partita con le rispettive casacche di ben 14 giocatori. Ma vediamo chi sono questi giocatori che, per un motivo o per un altro saranno costretti ad abbandonare Torino e Milano alla fine di questa stagione:

Tanti giocatori ai saluti, dalla porta all'attacco:

Sono ben dieci i calciatori rossoneri che saluteranno i tifosi del Milan alla fine della partita di questa sera.

Il primo ad averlo già fatto è stato Christian Abbiati, portiere ormai 40enne che non rinnoverà. Un altro portiere in partenza è Diego Lopez, chiuso dalla fantastica prestazione di Gianluigi Donnarumma e voglioso di ripartire con una nuova avventura, probabilmente in Spagna. Per quanto riguarda la difesa a partire saranno Mexes, Zapata, Alex ed Ely. Il primo non rinnoverà il suo contratto dopo che l'anno scorso lo rinnovò quasi per "miracolo", probabilmente per volontà del presidente Silvio Berlusconi; l'ex Udinese Zapata con ogni probabilità andrà al Besiktas, Alex non rinnoverà mentre Ely andrà in prestito. A centrocampo farà le valigie Kevin Prince Boateng, arrivato solo 6 mesi fa ma mai incisivo con la maglia del Diavolo.

In attacco la situazione è ancora da sbrogliare, con Menez sicuro partente, Balotelli che rimarrebbe solo in caso di cessione a titolo gratuito del Liverpool e Luiz Adriano che dovrebbe partire, direzione Cina.

Juventus, rivoluzione portieri

La Juventus si prepara ad una mini-rivoluzione per quanto riguarda i portieri.

Non solo Rubinho lascerà la squadra bianconera a fine stagione, ma anche Neto, voglioso di giocare con continuità e da titolare in una big di Serie A.

Via anche Caceres, in scadenza di contratto e senza la possibilità di rinnovare (su di lui Roma e Milan). Con ogni probabilità quella di stasera sarà l'ultima partita anche di Morata, ormai prossimo a tornare a Madrid.

Situazione più complicata per Asamoah e Sturaro, entrambi non incedibili ma comunque considerati importanti per il turnover di mister Allegri.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!