Alvaro Morata sembra ormai essere vicinissimo all'addio ai bianconeri:la Juventus si ributterà quindi a testa bassa sul mercato per provare a trovare un attaccante in grado di crescere e poter fare la differenza in futuro.

Nonostante i nomi che circolano siano di livello internazionale (da Cavani a Ibra, fino ad arrivarea Lukaku e chi più ne ha più ne metta), da qualche giorno si parla di un giocatore praticamente sconosciuto ai palcoscenici internazionali. Stiamo parlando di Borja Mayoral, attaccante del Real Madrid classe 1997.

Ma chi è veramente Borja? Che caratteristiche tecniche ha e soprattutto che margini di crescita possiede? Scopriamolo insieme:

Borja Mayoral Moya nasce il 5 Aprile 1997 a Parla, una città da 125.000 abitanti a soli 16 km dalla capitale Madrid. Borja, a soli 7 anni, comincia a giocare per la squadra locale (appunto il Parla) attirando l'attenzione degli osservatori di Real ed Atletico Madrid. Dopo un provino per entrambe le squadre, che solo pochi giorni fa si sono sfidate in finale di Champions League, Borja decidedi firmare un contratto con il Real Madrid (al contrario di suo fratello che firmerà invece con l'Atletico).

Dopo aver giocato in tutte le squadre giovanili mettendo a segno ben 148 gol, nel 2013 verrà aggregato alla 2° squadra, il Castilla (militante in Liga Adelante, la "Serie B" spagnola). Dalla seconda metà della stagione successiva (2014-2015), il giovanissimo attaccante comincia a giocare da titolare, ma la sua vera consacrazione avviene dopo l'Europeo under19 vinto dalla Spagna:Borja Mayoral è il capocannoniere del torneo (3 gol) e diventa titolare inamovibile nel Castilla, firmando 23 gol in 43 partite (di cui 9 reti in 8 partite di Champions Youth League).

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Calciomercato

Il 31 ottobre 2015 fa il suo esordio in prima squadra, sostituendo Toni Kroosnei minuti finali del match diLiga BBVA contro il Las Palmas.

Dal punto di vista tecnicoBorjita, come lo chiamano il padre macellaio e la madre casalinga, viene paragonato a Raul ma sopratutto a Morata: bravissimo con i piedi, gran fiuto del gol, ottimo senso della posizione e spiccate doti da attaccante d'aria di rigore in quanto bravissimo sia con il destro che con il sinistro. Alto 1 metro ed 82 cm quindi capace anche di buttarla dentro di testa, proprio come Morata.

Mayoral ha da poco rinnovato il suo contratto con i Blancos (500.000 euro all'anno fino al 2021) per evitare offerte dal Chelsea che lo seguiva da tempo. Occhio però perché il Real Madrid potrebbe cederlo alla Juventus nella trattativa che riporterà quasi al 100% Alvarito Morata in merengue.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto