A circa 24 ore dal match di esordio ad Euro 2016 per l'Italia di Antonio Conte, i maggiori dubbi sulla formazione che scenderà in campo domani sera a Lione contro il Belgio riguardano soprattutto il reparto offensivo: sicuro del posto il bomber Graziano Pellè (13 reti stagionali con il Southampton in Premier League), si giocano una maglia da titolare lo juventino Zaza e l'interista Eder. Più attardati nelle gerarchie attuali del C.T. invece gli altri attaccanti Insigne ed Immobile. Quali potrebbero essere i pro e i contro della scelta che farà Conte?

Essenzialmente i due calciatori ricoprirebbero lo stesso ruolo (quello di seconda punta, agendo alle spalle di Pellè), ma con caratteristiche diverse. Entrambi fanno della corsa uno dei loro punti di forza (elemento molto gradito all'allenatore leccese), ma Eder, brasiliano di sangue, è più tecnico e più adatto a puntare l'uomo nell'uno contro uno. Zaza invece incorpora al 100% lo spirito combattivo da guerriero, tipico della sua squadra di appartenza, e sulla potenza. Tutti e due non sono grandi goleador e nell'ultima parte di stagione la media reti parla palesemente a favore del lucano: 8 reti in 24 apparizioni in bianconero, pochissime delle quali da titolare, mentre l'oriundo ha realizzato si 13 reti in 21 presenze con la Sampdoria,ma dal momento del suo passaggio all'Inter, il bilancio parla di un misero gol in 15 presenze.

Formazione Italia, Conte punta sul blocco Juve

Come ben risaputo, Antonio Conte ha ormai dogmatizzato il suo 3-5-2 di bianconera memoria e ha cercato di farlo calzare a perfezione anche alla Nazionale azzurra. Imprescindibili dunque, davanti a Buffon, i 3 difensori centrali della Vecchia Signora Bonucci, Barzagli e Chiellini, che comporranno la base su cui costruire le augurate fortune italiche. Davanti alla difesa De Rossi (convocato per il rotto della cuffia) sembra aver convinto il tecnico e toglierà così il posto da titolare al discusso numero 10 azzurro Thiago Motta.

Le mezz'ali saranno Giaccherini e Parolo mentre sulle fasce Candreva vince il ballottaggio con El Shaarawy per la corsia di sinistra; a destra invece agirà Darmian. In attacco il grande dubbio già affrontato: Eder ha disputato da titolare gran parte delle partite di qualificazione, ma nelle ultime ore Zaza sembra aver recuperato chance.

Italia-Belgio, Mertens a rischio panchina

E' una squadra piena zeppa di talenti quella di Wilmots, che occupa il secondo posto nel Ranking FIFA ed è data da molti come una delle favorite per la vittoria di Euro 2016.

Il punto debole è sicuramente la difesa (ad esclusione del portiere Courtois), orfana del capitano e colonna del Manchester City Vincent Company, ma dalla cintola in su i "diavoli rossi" fanno paura: Witsel, Nainggolan, Hazard, De Bruyne, Carrasco, Lukaku, Origi sono tutte delle star affermate in campo europeo. E così il napoletano Mertens, che in maglia azzurra fa da "riserva di lusso" potrebbe ritrovarsi ad avere lo stesso ruolo anche in nazionale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto