La prossima formazione del Milan 2016/17 dipenderà fondamentalmente dalla cessione o meno ai cinesi. Alcuni acquisti sono già noti, altre cessioni anche. Di seguito i probabili 11 titolari del nuovo allenatore Vincenzo Montella in vista della prossima stagione. Nei giorni scorsi, ricordiamo, vi abbiamo proposto il calendario delle amichevoli e la data del raduno e ritiro della squadra rossonera. Di sicuro, sarà una formazione diversa rispetto alle ultime schierate da Sinisa Mihajlovic e Cristian Brocchi. Più tecnica, meno muscolare.

Il Milan del futuro

Nella formazione del Milan per la stagione 2016-2017 giocherà un ruolo importante il neo attaccante Lapadula, acquistato dal Pescara per una somma pari a 10 milioni di euro. Il capocannoniere dell'ultima Serie B è un profilo relativamente giovane (classe '90) ed è alla sua prima esperienza in un top club. Nell'ordine delle idee di Montella, sarà lui il finalizzatore del gioco palla a terra richiesto alla squadra.

L'ex allenatore di Catania, Fiorentina e Sampdoria dovrebbe utilizzare come modulo il 4-3-1-2.

Al fianco di Lapadula difficilmente vedremo Carlos Bacca. L'attaccante colombiano dovrebbe lasciare Milano in estate. Probabile il suo approdo ai francesi del Paris Saint Germain, che di recente hanno ufficializzato l'arrivo sulla panchina di Emery, fresco vincitore della terza Europa League consecutiva con gli spagnoli del Siviglia. Incerta anche la posizione di Niang. L'attaccante francese potrebbe fare le valigie, destinazione Leicester.

Il trequartista, con tutta probabilità, verrà deciso nei prossimi giorni.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Milan

In pole position il croato Pjaca, autentica rivelazione degli Europei 2016. Su di lui ci sono anche Juve e Inter. Se non dovesse arrivare Pjaca, il nome più probabile è quello di Vazquez. Il giocatore del Palermo è da mesi accostato al Milan. Gli addetti ai lavori stravedono per lui. Sia Pjaca che Vazquez potrebbero alzare notevolmente il tasso tecnico della squadra allenata da Montella.

A centrocampo sempre caldo il nome Mati Fernandez, vecchio pallino del tecnico. Il calciatore cileno non è più giovanissimo (30 anni) ma rappresenterebbe un'ottima soluzione.

Dalla Fiorentina si tiene d'occhio anche Badelj, altro giocatore croato, che Montella ha allenato nei suoi trascorsi a Firenze. Sempre per il centrocampo occhi puntati su Zielinski e Paredes. Su quest'ultimo l'interesse si è raffreddato nell'ultimo periodo, in quanto si pensava che fosse legato al riscatto della Roma del cartellino di El Shaarawy. Nelle ultime ore si è fatto anche il nome di Borja Valero.

In difesa è concreta la pista che porta ad Arbeloa. Il giocatore ha deciso di non rinnovare il contratto con il Real Madrid ed è libero di accasarsi con un'altra squadra.

Sempre dalla Liga piace Savic, centrale difensivo dell'Atletico, che Montella conosce bene. Per il ruolo di difensore centrale si punta anche a Mustafi del Valencia. Il più vicino però sembrerebbe Musacchio del Villareal, per il quale ci sarebbe già l'accordo con il giocatore.

Milan 2016/17: Donnarumma, Abate, Romagnoli (Mustafi), Zapata (Musacchio), De Sciglio, Montolivo (Badelj), Bonaventura (Zielinski), Kucka (Mati Fernandez), Luis Adriano (Pjaca), Lapadula, Bacca (Milik, Pavoletti)

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto