Oggi venerdì 26 agosto il sorteggio di Europa League 2016-2017, la competizione che ha sostituito da alcuni anni la Coppa Uefa. Da martedì scorso si è aggiunta anche un'altra squadra italiana, dopo le due (Fiorentina e Inter) che si sono qualificate di diritto al termine del campionato scorso, e la terza ieri, il Sassuolo di Di Francesco. Stiamo parlando della Roma, eliminata dal preliminare di Champions League dal Porto, vittorioso 3-0 all'Olimpico, successo che ha ricordato ai tifosi giallorossi lo storico sacco dei lanzichenecchi o agli appassionati di sport in genere, fatte le debite proporzioni, il secondo tempo della sfida tra Liverpool e Milan ad Istanbul, anche se allora era una finale di Champions e non un preliminare. 

Dove vedere il sorteggio di Europa League 2016-2017

La diretta tv del sorteggio di Europa League stagione 2016-2017 di oggi sarà trasmesso da Sky Sport 1 dalle ore 12.45.

La programmazione in chiaro di TV8 non prevede alcun collegamento con l'evento tanto atteso dagli appassionati di sport. Sempre ieri c'è stata un'altra clamorosa eliminazione dai preliminari di Champions, quella dell'Ajax, che ha abdicato definitivamente perdendo 4-1 in Russia sul campo del Rostov, dopo aver pareggiato 1-1 la sfida casalinga dell'Amsterdam Arena una settimana fa. Questo può essere letto positivamente dai tifosi sopratutto dell'Inter, visto che rivaluta il lavoro fatto da De Boer in questi ultimi anni in Olanda, pur non avendo un grande budget a disposizione e far dimenticare più velocemente la sconfitta alla prima di campionato in trasferta contro il Chievo. 

Le squadre italiane più accreditate dell'Europa League 2016-2017

Tra le favorite al successo finale inseriamo, non perché siamo italiani ma per oggettivo valore della rosa, la Roma.

Luciano Spalletti, nonostante il ko dell'Olimpico contro il Porto, ha una grande opportunità. Più unica che rara. Riportare nella bacheca della società un trofeo europeo. E la vittoria dell'Europa League, ricordiamo, non garantisce soltanto la possibilità di giocarsi anche la Supercoppa Europea contro la vincitrice della Champions (immaginate una sfida tutta italiana tra Juventus e Roma) ma anche il diritto a giocare la Champions League senza passare per il preliminare.

Non possiamo nemmeno trascurare l'Inter, che si preferire alla Fiorentina. De Boer ha un approccio internazionale, diverso ad esempio da Roberto Mancini. In Italia l'impatto è stato drammatico, come racconta bene la prima sconfitta contro il Chievo, ma in Europa la musica è diversa. E i tifosi del Milan se lo ricordano bene, così come Allegri. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto