La sconfitta interna contro l'Udinese ha convinto Massimo Mirabelli,nuovo direttore sportivo scelto da Fassone per il nuovo corso del Milan, ad intervenire pesantemente sul mercato di gennaio. Già nei giorni scorsi, il "Corriere dello Sport" aveva lanciato l'indiscrezione secondo cui il Milansarebbe interessato a due giocatori di fama mondiale: Verratti e Kane. Seppur non impossibile, appare molto difficile che i club proprietari dei cartellini lascino partire i calciatori, a maggior ragione nel mercato invernale, quando trovare un degno sostituto non è affatto semplice. Per questa ragione, Mirabelli ha deciso di virare su obiettivi più concreti. Prima, però, bisogna cedere gli esuberi.

Le possibili cessioni: anche Bacca rischia

Le opache prestazioni contro Napoli e Udinese hanno riportato a galla le voci su un possibile addio di Carlos Bacca già a gennaio. Montella lo ritiene un ottimo giocatore, ma non si taglierebbe le vene davanti alla sua cessione, anche perché le sue caratteristiche sono poco adatte al gioco che intende sviluppare. Chi può prenderlo? Due su tutte: il Psg del mentore Emery, oppure il Siviglia - la sua ex squadra - qualora riuscisse a passare ilgirone di Champions League.

Se la cessione del bomber rimane comunque difficile, sono tanti quelli che rischiano seriamente di essere tagliati.

Vangioni non ha messo piede in campo, finora, nelle tre partite ufficiali del Milan: si valuta il prestito ad una squadra italiana o il ritorno in Argentina. Luiz Adriano, chiuso proprio da Bacca e dal nuovo acquisto Lapadula, dovrebbe cambiare aria: la Cina lo aspetta a braccia aperte. Poi ci sono Rodrigo Ely e Poli, che non hanno convinto il tecnico rossonero: per entrambi si prospetta una cessione in prestito o a titolo definitivo in Italia. Infine c'è il capitolo De Sciglio: il difensore non è sul mercato, ma se dovesse arrivare un'offerta da 20-25 milioni, il Milan lo lascerebbe partire.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Milan Calciomercato

Il mercato in entrata

Montella è stato chiaro sin dall'inizio: vuole un centrocampista che sappia impostare il gioco. Il primo nome sulla lista è Cesc Fabregas, centrocampista spagnolo di proprietà del Chelsea. Mirabelli già in queste ore sta lavorando sulla formula dell'acquisto: prestito oneroso (3 milioni) e riscatto obbligatorio. Dovesse saltare Fabregas, si virerebbe su Badelj, centrocampista della Fiorentina. Il prezzo fissato dalla "Viola" è di 15 milioni di euro, ma si potrebbe chiudere anche a 12.

Novità degli ultimi giorni è l'interessamento a Tielemans, giovanissima (classe 1997) mezz'ala dell'Anderlecht, il cui costo si aggira intorno ai 20 milioni di euro. Anche in difesa potrebbero esserci degli innesti importanti: la dirigenza proverà di nuovo a prendere uno tra Musacchio e Rodrigo Caio, tenendo una porta aperta a Izzo, giovane difensore del Genoa.

L'attacco, infine, non dovrebbe subire stravolgimenti: confermati Suso, Niang e Lapadula, il Milan proverebbe a prendere Jovetic solo in caso della partenza di Bacca.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto