Tra pochissimo, a Nyon, ci sarà il sorteggio per le semifinali di Champions League 2016/2017. La Juventus, dopo avere eliminato il Porto agli ottavi di finale e il Barcellona ai quarti, potrà incontrare una tra Real Madrid, Atletico Madrid e la sorpresa Monaco. Nel sorteggio non ci sarà nessun tipo di limitazione, tutte possono incontrare tutte. Le prime squadre sorteggiate giocheranno in casa l'andata delle semifinali martedì 2 e mercoledì 3 maggio, mentre il ritorno si disputerà la settimana successiva (9 e 10 maggio). La finale si giocherà sabato 3 giugno a Cardiff.

Il cammino della Juventus in Champions League fino ad ora

La Juventus è arrivata sino in semifinale di Champions superando agevolmente il girone ed eliminando Porto e Barcellona nei turni successivi. Inserita nel gruppo con Siviglia, Lione e Dinamo Zagabria, la squadra di Allegri, con 14 punti conquistati su 18, si è qualificata come prima in classifica. La prima partita in assoluto della Juventus in questa Champions League è stata giocata a Torino contro il Siviglia, con i bianconeri che non sono riusciti ad andare oltre lo 0-0. Nelle partite successive i bianconeri hanno ottenuto sei punti contro la Dinamo Zagabria, quattro contro il Lione e, nella partita di ritorno, ha battuto il Siviglia a domicilio.

L'ottavo di finale ha visto la Juventus affrontare il Porto di Espirito Santo, la squadra che solo pochi mesi prima aveva eliminato, nei playoff di Champions League, un'altra italiana, la Roma. La Juve, però, è tutt'altra cosa. Grazie alla doppia vittoria (2 a 0 fuori casa e 1 a 0 in casa), la squadra di Allegri ha conquistato l'accesso ai quarti di finale dove ha affrontato, almeno sulla carta, la squadra più forte del mondo, il Barcellona.

Per niente intimorita, la Juventus ha eliminato anche i blaugrana grazie al successo di Torino (3-0) e l'ottima prova difensiva a Barcellona (0-0 il finale).

Insomma, la Juve si presenta al sorteggio alle semifinali di Champions League con un cammino niente male, soprattutto se si considera la vittoria con il Barcellona e il fatto che la squadra bianconera detenga sin qui la miglior difesa del torneo (soltanto due goal subiti durante tutta la competizione).

Sorteggio Champions League, le possibili avversarie della Juventus: Real, la più temibile, Atletico Madrid e Monaco le sorprese

Tra le 3 squadre rimaste (la Juventus è la quarta) la più forte e temibile è sicuramente il Real Madrid campione in carica. I blancos hanno già conquistato un piccolo record: la prossima sarà la settima semifinale consecutiva, nessuno aveva fatto meglio di loro. Ma c'è un altro record che Zidane insegue: vincere due Champions di fila, mai successo da quando la Coppa Campioni ha la formula cheoggi conosciamo. Gli spagnoli, tra l'altro, sono primi in campionato e nelle 10 partite disputate sinora in Champions League non hanno mai perso. Il punto di forza della squadra sta sicuramente nella bravura dei singoli calciatori (Cristiano Ronaldo, Sergio Ramos, Bale, solo per citare qualcuno) e nella forza offensiva: fino ad ora ben 28 gol realizzati.

Al contrario, durante questa edizione di Champions League il Real Madrid non si è dimostrato impenetrabile: i goal subiti sono già 15, molti di più rispetto ai 2 subiti dalla Juventus. Contro il Real, la Juve ha perso una finale nel 1998, ma nei successivi quattro scontri diretti lo ha sempre eliminato.

L'altra spagnola ancora in corsa per la vittoria della Champions League è l'Atletico Madrid. A differenza dei cugini (e della Juventus), i colchoneros non hanno mai vinto la coppa, perdendo ben 3 finali. La forza della squadra sta nell'organizzazione: soltanto 5 i goal subiti sino ad ora ed una squadra che sa quando e come cambiare pelle. Da quando Simeone siede sulla panchina madrilena, i clean sheet sono addirittura 27 in 46 partite di Champions League.

Tra Juventus e Atletico sono sette i precedenti fra Champions e Coppa delle Fiere: 4 vittorie per la squadra italiana, un pareggio e un successo biancorosso. L’ultimo incrocio risale a due stagioni fa, durante la fase a girone della Champions League: 1-0 per l'Atletico al Calderon e 0-0 il ritorno a Torino.

La vera sorpresa di questa edizione della Champions League è il Monaco. Nella fase a gironi si è piazzata prima in classifica, lasciandosi dietro Bayer Leverkusen e Tottenham. Nei turni successivi ha eliminato il Manchester City di Guardiola e il Borussia Dortmund. A trascinare la squadra monegasca è la coppia Mbappé-Falcao, ma anche la bravura dell'allenatore portoghese Leonardo Jardim, che ha dato un gioco spettacolare alla squadra francese.

La Juventus ha una tradizione nettamente favorevole con i monegaschi: 2 vittorie, un pareggio e una sconfitta, con due qualificazioni su due (semifinali 1998 e quarti di finale 2015).

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!