Dries Mertens gioca con entusiasmo, diverte e si diverte, ‘Lorenzino’ Insigne è tornato ai massimi livelli, capitan Marek Hamsík vuole migliorare i numeri partenopei di Maradona, e così vola il Napoli spettacolare di Maurizio Sarri miglior attacco del campionato dopo i micidiali 7 colpi di Bologna: indirizzati anche ai Galacticos di Zidane. Sì, perché sale la febbre per la ‘sfida’ con il Real Madrid agli ottavi di finale Champions League, e cresce ancora di più l’attesa ammirando il gioco di questo Napoli a tratti devastante, mentre si avvicina anche il rientro di Milik (ma chi esce?).

Il doppio confronto con i campioni in carica inizia dal Santiago Bernabeu, mercoledì 15 febbraio nel consueto orario Champions delle 20.45. Uscire con un risultato positivo da Madrid è il sogno dei tifosi del Napoli per un appuntamento epocale il 7 marzo al San Paolo nella partita di ritorno.

Champions League, orario diretta tv Real Madrid-Napoli

Entusiasmo meritato dalla squadra azzurra e la convinzione che la banda Sarri potrebbe scrivere una pagina importante nella gloriosa storia del club partenopeo, ma è ancora più evidente che per strappare la qualificazione ai quarti alla corazzata spagnola con Cristiano Ronaldo e stelle affini in campo, il madrileno Pepe Reina e compagni sono chiamati alla partita perfetta.

Per quello che riguarda la diffusione televisiva, Real Madrid-Napoli, mercoledì 15 febbraio alle ore 20.45, sarà visibile soltanto per gli abbonati alla piattaforma del digitale terrestre Mediaset Premium, trasmessa in diretta sul canale Premium Sport. Utilizzando l’app Premium Play sarà inoltre possibile seguire la partita anche in streaming da smartphone, tablet o pc.

Napoli-Real, il precedente del 1987

Ad indicare ulteriormente le difficoltà che si incontrano incrociando il Real Madrid in Europa c’è anche un precedente diretto che risale alla stagione 1987/88: il Napoli di Maradona, Giordano e Careca, che in Serie A avrebbe ceduto lo scettro al Milan dei van Basten, Gullit, Baresi e Ancelotti (in campo), al primo turno dell’allora Coppa Campioni, nel settembre del 1987, perse 2-0 a Madrid per poi pareggiare 1-1 a Napoli con il vantaggio immediato di Francini ad alimentare i sogni di rimonta e la zampata di Butragueno in chiusura di tempo a metterci sopra la parola fine.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Champions League

Anche nella passata edizione agli ottavi i Blancos affrontarono un’avversaria italiana, la Roma vincendo entrambe le partite 2-0.

Queste le altre gare nel tabellone di andata degli ottavi di finale Champions League: Benfica-Borussia Dortmund, PSG-Barcellona, Bayern Monaco-Arsenal, Manchester City-Monaco, Bayer Leverkusen-Atletico Madrid, Porto-Juventus e Siviglia-Leicester.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto