In casa Milan tiene banco la questione legata al closing che porterà la società di Via Aldo Rossi nelle mani dei cinesi di Sino-Europe Sports. Sono giorni decisivi per capire se la trattativa tra Fininvest e la cordata di Yonghong Li andrà a buon fine. Entro lunedì dovrà arrivare la caparra di 100 milioni per garantire il prolungamento della trattativa fino al 31 marzo.

Intanto Vincenzo Montella è impegnato nel difficile compito di portare il Milan in Europa League.

L'aeroplanino ha fatto un ottimo lavoro finora riuscendo a vincere la Supercoppa Europea e a dare un'identità alla squadra. E' riuscito a valorizzare i giovani presenti in rosa, su tutti Gigio Donnarumma, vero top player di questa rosa. Ma nel Milan dei giovani ci sono tanti nomi che faranno strada: da Romagnoli (che ricordiamo è un classe 1995) a De Sciglio passando per Calabria e Locatelli. Poi c'è un giovane che nelle sue prime uscite nella scorsa estate ha lasciato a tutti gli addetti ai lavori la stessa impressione: è un predestinato.

Stiamo parlando di Alessandro Plizzari, terzo portiere del Milan. Il giovane portiere classe 2000 è il naturale erede di Donnarumma e al Milan lo sanno tutti. Il giocatore sta bruciando le tappe e i rossoneri devono correre ai ripari anche perché Plizzari non può stare sempre in panchina.

Nella scorsa estate il Manchester City ha fatto un tentativo offrendo al Milan 2 milioni di euro per il suo cartellino: offerta rispedita al mittente, Plizzari è incedibile.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

Nelle scorse settimane è stata la Roma a fare un tentativo, immaginando nel terzo portiere del Milan un futuro in giallorosso. Niente da fare: Plizzari rimane al Milan. L'idea del Milan è quella di mandarlo a giocare in prestito per farsi le ossa nella prossima stagione.

L'incertezza sul closing sta creando, però, qualche dubbio sul futuro del Milan. Plizzari è legato al Milan con un contratto da professionista fino al 2018 e per questo motivo chi è interessato al giocatore deve parlare con la società.

Il 2018 è la data di scadenza anche del contratto di Donnarumma. Sul talento rossonero c'è da tempo la Juventus con Marotta che potrebbe approfittare della situazione societaria del Milan per portare il portiere classe '99 a Torino. Il Milan deve fare in fretta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto