Quello che andrà in scena nei quarti di finale della Champions League tra Juventus e Barcellona sarà il quinto appuntamento tra le due compagini nella storia delle competizioni europee.

In precedenza bianconeri e blaugrana si sono incontrati in quattro occasioni a partire dal 1986. Vediamo come è andata a finire in quelle circostanze.

Coppa dei Campioni 1985/86

Nel match di andata dei quarti di finale il Barcellona si impone al Camp Nou grazie al gol siglato da Juan Alberto al minuto numero 82.

Nella sfida di ritorno, le cose per gli uomini di Giovanni Trapattoni si mettono subito male: Steve Archibald porta in vantaggio i suoi alla mezz'ora, poi Platini trova la rete del pareggio ma non basterà: la differenza la faranno gli errori sotto porta di Marco Pacione, che in quell'occasione sostituiva il bomber Aldo Serena.

Coppa delle Coppe 1990/91

Per la formazione allenata da Gigi Maifredi la semifinale di Coppa delle Coppe rappresenta l'ultima chance per conquistare almeno un trofeo in una stagione negativa sia in Coppa Italia che in campionato (alla fine i bianconeri giungeranno al 7° posto senza qualificarsi alle coppe europee, ndr).

Nel match di andata è Pierluigi Casiraghi a far sognare i tifosi della Vecchia Signora con il gol del momentaneo vantaggio bianconero, cui seguono tuttavia le tre reti dei blaugrana firmate da Stoichkov (doppietta) e Goikotxea. Al ritorno lo stadio "Delle Alpi" di Torino è gremito in ogni ordine di posto: Roberto Baggio lo fa esplodere nella ripresa trasformando al 61' la punizione dell'1-0, risultato che però rimane invariato sino al termine e consegna l'accesso in finale al Barca.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Champions League 2002/03

La Juventus si prende finalmente la rivincita contro i blaugrana nei quarti di finale della Champions League dopo due eliminazioni consecutive. A Torino finisce 1-1: vantaggio bianconero e successivo pareggio di Saviola, ma al ritorno è Marcelo Zalayeta a far esplodere il popolo bianconero con la rete del definitivo 2-1 siglata al 9' del secondo tempo supplementare. In precedenza c'erano state le reti di Pavel Nedved e di Xavi.

Champions League 2014/15

Il sogno del Triplete può tradursi in realtà, ma la squadra di Allegri deve fare i conti con un super Barcellona (che a fine 2015 avrà conquistato il Grande Slam, vincendo tutti e sei i trofei a disposizione). La finale di Berlino inizia male per la Juventus: Rakitic segna dopo appena 4'; tuttavia i bianconeri non mollano e pareggiano con Morata ad inizio ripresa. Il Barca reagisce e si riporta in vantaggio al 68' con Suarez, poi soffre gli attacchi della Vecchia Signora ma la punisce in pieno recupero con la rete del definitivo 3-1 realizzata da Neymar.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto