L'Inter esce sconfitta contro la Sampdoria, sotto gli occhi dei propri sostenitori. Patrick Schick e Fabio Quagliarella i mattatori della storta serata dei nerazzurri a San Siro. L'edizione odierna del ''Corriere dello Spot'' analizza la gara e il periodo preoccupante che sta attraversando il gruppo Inter.

Pioli è deluso da Brozovic e Banega, ma i cambi non sono da meno

I blucerchiati ci hanno messo 21 anni per uscire di nuovo vittoriosi contro l'Inter, e questo grazie a Patrick Schick e Quagliarella, oltre al fantastico lavoro di Giampaolo, allenatore della Sampdoria.

I nerazzurri escono sconfitti e a testa bassa dal Meazza, sotto i fischi dei propri tifosi. Un KO che dopo il pareggio contro il Torino conferma il periodo di flessione che la squadra di Pioli sta pagando nelle ultime uscite. Neppure la sosta per le Nazionali è servita a cancellare un periodo che chiude quasi definitivamente il sogno del terzo posto. Questa volta anche Stefano Pioli ci ha messo del suo con le sue scelte: il mister nerazzurro è rimasto infatti deluso da Marcelo Brozovic ed Ever Banega, messi in campo dal primo minuto.

Ma anche i sostituti non sono stati da meno, male sia Geoffrey Kondogbia, che Joao Mario. L'ex tecnico di Bologna e Lazio dovrà presto riprendere la sua squadra per mano, per cercare di rimediare in qualche modo, anche se, per la Champions League ormai è tardi. Detto questo, la vittoria della Sampdoria è nettamente meritata, e Giampaolo ha ricevuto il giusto premio al duro lavoro.

Chi dopo Pioli tra Simeone e Conte?

L'edizione odierna di ''Premium Sport'' analizza il momento in casa Inter e svela che la prima scelta per il dopo Stefano Pioli resta Antonio Conte. L'ex allenatore della Nazionale italiana e della Juventus dovrà prima rompere i rapporti con il Chelsea, e se dovesse arrivare a Milano avrebbe carta bianca sul calciomercato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Fiorentina

In ribasso invece le quotazioni di Diego Simeone, che evidentemente non rientra nei piani di Jindong Zhang, patron dell'Inter. Che cosa bolle davvero in pentola? I prossimi mesi saranno decisivi in tal senso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto