Alla vigilia delle elezioni per la carica di presidente della Lega di Serie B, Claudio Lotito ha manifestato la volontà di lasciare la Salernitana in caso di avvenuta vittoria. La probabilità di successo non è per niente remota in quanto, ad oggi, l'imprenditore romano, risulta essere l'unico candidato ufficiale alla prestigiosa poltrona. Il dimissionario Andrea Abodi non prenderà in considerazione l'ipotesi di una ricandidatura, pertanto Claudio Lotito detiene la strada spianata versò la carica presidenziale.

Pubblicità
Pubblicità

Si fanno altri nomi certo, ma il nome del numero uno di Lazio e Salernitana, nonostante alcuni battibecchi avvenuti nell'ultimo Consiglio, sembra essere quello più quotato . Gli eventuali Sparring Partner potrebbero essere estrapolati dai seguenti nomi: Andrea Cardinaletti, Gianluca Paparesta, Salvatore Gualtieri, Carlo Accornero. Il nome di Claudio Lotito comunque sembra essere quello più accreditato per l'esito dello spoglio finale. L'imprenditore romano dunque si candiderà per due poltrone: quella di Consigliere Federale e quella di Presidente della lega di serie B.

Le possibili ripercussioni sulla Salernitana

La possibilità che Claudio Lotito venga eletto per la carica di Presidente della Lega di serie B, dunque sono molto fondate. Verosimilmente, in tali circostanze, la Salernitana dovrebbe passare completamente nelle mani di Marco Mezzaroma, che acquisirebbe il 100% delle quote societarie del club. L'ex marito di Mara Carfagna, cognato di Claudio Lotito, sarebbe la scelta giusta per eliminare il problema scomodo della multiproprietà che ha sinora impedito alla Salernitana di ambire alla massima serie.

Pubblicità

In tal caso la Salernitana rimarrebbe "in famiglia", probabilmente Claudio Lotito nell'ombra, senza ricoprire alcuna carica societaria, parteciperebbe attivamente, in ogni caso, alle scelte della dirigenza granata. Marco Mezzaroma da par suo, sarebbe ufficialmente l'unico proprietario della Salernitana. Non detenendo nessun'altra squadra di proprietà e potendo contare su una buona disponibilità economica restituirebbe ai tifosi la possibilità di ritornare a sognare, dando il giusto mordente per lottare per obbiettivi ambiziosi come quello della promozione in serie A.

Il nome di Aniello Aliberti

Quando a Salerno si menziona il nome di Aniello Aliberti, immediatamente i cuori si scaldano ed i ricordi ritornano a popolare le menti. L'imprenditore di San Giuseppe Vesuviano, secondo indiscrezioni, potrebbe tornare alla guida della Salernitana. Aniello Aliberti è stato sicuramente uno dei presidenti più vincenti della storia della Salernitana. Durante la sua gestione la compagine granata ha disputato indimenticabili campionati di serie B, facendo il grande salto in serie A nella stagione 1997/1998.

Pubblicità

I tifosi ricordano il suo straordinario attaccamento alla maglia, i pianti che lo hanno contraddistinto nei momenti felici e tristi del club campano. Le sue parole, nello specifico : << nel calcio mai dire mai .. >>, hanno suscitato subito l'entusiasmo degli sportivi salernitani. Per tante persone dunque, Aniello Aliberti, ha ancora una volta, lasciato la porta aperta in vista di un suo possibile ritorno.

Leggi tutto