Il benevento non era mai stato in serie B. Ma poi, dopo vari tentativi finiti male, la squadra giallorossa è comunque riuscita a raggiungere la cadetteria per la prima volta nella sua storia. La permanenza in serie B, ora, potrebbe durare solo un anno, considerato che il sodalizio di Marco Baroni si è dato la possibilità di raggiungere la massima serie attraverso un cammino straordinario sia nella regular seson che nella disputa dei play-Off. Ora i sanniti, che possono godere di una migliore classifica, hanno la possibilità di giocarsi la massima serie, avendo a disposizione due risultati su tre.

Pubblicità
Pubblicità

Lo stadio Ciro Vigorito si presenterà all'appuntamento di giovedì sera ricolmo in ogni ordine di posto. La città è in attesa di un evento che potrebbe portare la squadra di casa nella top 20 del calcio nazionale. Dai balconi, sulle strade, nelle attività ormai fuoriescono drappi, bandiere, nastri, striscioni inneggianti agli stregoni. La gente attende quasi incredula l'evento che potrebbe cambiare le sorti della compagine. Comunque vada si tratterà in ogni caso di un'impresa, frutto della bravura e dell'amore che il presidente Oreste Vigorito prova per questa squadra.

Pubblicità

Il numero 1 giallorosso ha tentato invano di portare il Benvento in B in più occasioni riuscendoci poi solamente nella stagione 2015/2016. Ora il patron sannita non vuole più fermarsi, nessuna impresa sembra essere irraggiungibile per il sodalizio beneventano.

I protagonisti del sogno sannita

Gli eroi di questo sogno che può trasformarsi in piacevolissima realtà sono gli stessi uomini che indelibilmente, al di là del risultato finale, rimarranno per sempre impressi nel libro della storia del club: Portieri: Alessio Cragno, Fabrizio Alastra, Piergraziano Gori,Riccardo Piscitelli; Difensori: Fabio Lucioni (capitano), Michele Camporese, Ricardo Bagadur, Emanuele Padella, Walter Lopez, Enrico Pezzi, Lorenzo Venuti, Bryght Gyamfi; Centrocampisti: Raman Chibsah, Nicolas Viola, Mirko Eramo, Lorenzo Del Pinto, Andrea De Falco, Daniele Buzzegoli, Antonio Matera, Fabrizio Melara, Nikola Jakimovski, Filippo Falco, Marco Pajac; Attaccanti: Amato Ciciretti, Fabio Ceravolo, George Puscas, Karamoko Cissè. Allenatore: Marco Baroni.

Cresce l'attesa in città

L'evento, in programma alle 20:30 di giovedì 8 giugno 2017, catalizzerà le attenzioni di tutta l'Italia sportiva. La regione Campania, nel caso di avvenuta promozione da parte del Benevento, potrà annoverare di nuovo due proprie squadre nel campionato di serie A. Questo non si verifica da ben 29 anni quando a militare nella massima manifestazione italiana erano Avellino e Napoli. La doppia presenza non si verificò nemmono quando nella stagione 1998/1999 ad essere promossa fu la Salernitana.

L'assenza del Napoli lasciò invariato ad una, il numero di campane presenti in serie A. Il Benevento dunque, ha la possibilità di dare una svolta straordinaria alla propria storia. Contro il Carpi basterà un pareggio per spedire gli stregoni in serie A. La società Benevento Calcio SRL, considerato l'impegno, la passione, l'abnegazione più volte dimostrata dai suoi dirigenti con a capo Oreste Vigorito, merita il gran salto. La città è in trepidante attesa.

Pubblicità

Il campo domani sarà l'arbitro inappellabile di un'impresa straordinaria che rimarrà comunque tale anche in caso di sconfitta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto