Ferrara prepara la grande festa per il ritorno in Serie A della spal dopo 49 anni. La storia è ad un passo: per la certezza matematica con tre turni di anticipo, a Meret e compagni servono i tre punti contro la Pro Vercelli nel posticipo della 40esima giornata di Serie B, in programma domenica 7 maggio allo Stadio Paolo Mazza, un impianto che inizia a stare stretto al nuovo livello che sta per raggiungere il club biancoazzurro .Il calcio d’inizio di Spal-Pro Vercelli è fissato alle ore 17.30, anche in diretta tv sul canale Sky Calcio2 (streaming Sky Go).

Non sappiamo se domenica pomeriggio sarà festa, perché ci saranno da fare i conti con la Pro che cerca gli ultimi punti per la salvezza, ma tralasciando qualsiasi scaramanzia, l’obiettivo è praticamente raggiunto, e se non oggi, per la certezza ci sarà da attendere solo un’altra settimana: nulla dopo mezzo secolo di attesa.

Spal-Pro Vercelli: estensi in Serie A?

Reduce dal pareggio senza reti sul campo dello Spezia, la matricola capolista guida il campionato con 5 punti di vantaggio sul Verona seconda e 6 sul Frosinone terzo. La Pro Vercelli, invece, occupa il 14esimo posto a +3 dai play out e proviene dalla sconfitta interna contro il Perugia (0-1), arrivata ad interrompere una serie utile durata 12 partite (5 vittorie e 7 pareggi).

Sbancando Ferrara la truppa di mister Longo sarebbe praticamente salva. Rose al completo, ecco le probabili formazioni:

Spal (3-5-2): Meret; Cremonesi, Bonifazi, Giani; Costa, Castagnetti, Schiattarella, Mora, Lazzari; Antenucci, Zigoni. All.: Semplici.

Pro Vercelli (3-5-2): Provedel; Legati, Konatè, Bani; Eguelfi, Palazzi, Emmanuello, Vives, Germano; Aramu, Bianchi.

All.: Longo.

Doppio salto Spal, Ferrara prepara la festa

Dopo decenni passati sui campi minori, addirittura di Serie D, la gloriosa Spal è dunque di nuovo pronta a calcare i palcoscenici più importanti del calcio nazionale, frutto del sapiente e indovinato lavoro da parte della società, con in primis il presidente Walter Mattioli.

Un lavoro che ha permesso una fantastica quanto sorprendente scalata: in due anni la Spal sta per passare dalla terza alla massima categoria.

Oltre tutti i giocatori protagonisti dell’impresa, nella storia sportiva dei biancoazzurri è pronto ad entrare a pieno titolo mister Leonardo Semplici, che dopo Mario Caciagli e Gibì Fabbri sta per diventare il terzo tecnico a conquistare due promozioni alla guida della squadra biancoazzurra. Ma la promozione di oggi, dopo mezzo secolo lontano dalla Serie A, rispetto alle precedenti è davvero speciale.

L’ultimo confronto a Ferrara tra Spal e Pro Vercelli risale al campionato di Lega Pro 2011/12 è si concluse con un pareggio (1-1). All'andata vittoria per 3-1 della Pro, in sede di pronostico puntiamo sulla rivincita di Antenucci e compagni: 1. Il che vorrebbe dire ufficialmente Serie A: e che festa sia.