Passo falso esterno del Trapani di mister Calori, sconfitto di misura da un Frosinone che ha così fatto un ulteriore passo avanti verso la promozione diretta in Serie A. Sconfitta di misura per 1-0 quella arrivata al “Matusa”, risultato che, probabilmente non rispecchia ciò che si è visto in campo. Se infatti nel corso del primo tempo il Frosinone ha legittimato il terzo posto in classifica creando diverse azioni pericolose e segnando la rete del vantaggio con Dionisi, durante il secondo tempo la musica è decisamente cambiata.

Pubblicità
Pubblicità

I granata hanno messo in campo cuore e grinta riuscendo a creare diverse palle gol non sfruttate e concretizzate, subendo un calcio di rigore neutralizzato da Pigliacelli e reclamando al 93’ un rigore su Curiale. Rammarico per il fantastico tiro di Coronado respinto da Bardi nel primo tempo e per le diverse occasioni non realizzate da Manconi durante la ripresa. Ad ogni modo il Trapani c’è, come sempre negli ultimi mesi, aldilà del risultato.

Pubblicità

Nelle altre partite che interessano da vicino i granata, il Brescia è riuscito ad ottenere un pareggio allo scadere contro il Latina, già retrocesso. Lo scontro diretto fra Vicenza e Ternana se lo sono aggiudicati gli ospiti che, con un gol di Falletti al 66’, hanno scavalcato lo stesso Vicenza. Ha pareggiato anche l’Ascoli che non è riuscito ad approfittare della doppia superiorità numerica per piegare il Benevento.

Altro pareggio importante è quello di Avellino, i padroni di casa non sono riusciti a superare gli ospiti del Bari. La Pro Vercelli giocherà invece domani in casa della SPAL, al quale mancano proprio 3 punti per festeggiare la promozione in Serie A.

La situazione in fondo alla classifica

Si infiamma dunque la coda della classifica con 7 squadre in 10 punti che cercano di guadagnarsi la salvezza diretta:Cesena - 49 puntiPro Vercelli - 47 puntiAscoli - 46 puntiBrescia - 46 puntiAvellino - 46 puntiTrapani - 44 puntiTernana - 43 puntiVicenza - 41 puntiI ragazzi di mister Alessandro Calori ospiteranno adesso il Cesena al “Provinciale” di Erice, partita che, vista la sconfitta che i bianconeri hanno subito contro il Novara, sarà più che combattuta, con gli ospiti che proveranno in tutti i modi ad ottenere quel punto che significherebbe salvezza.

Il Vicenza giocherà in casa del Cittadella, il quale arrivando da due sconfitte consecutive cercherà di riscattarsi davanti al proprio pubblico. La Ternana ospiterà la Spal, che potrebbe già aver festeggiato la promozione nella massima serie ma che sicuramente giocherà per mantenere e legittimare il primo posto in classifica. L’Avellino giocherà il derby a Salerno, partita che regala sempre tante emozioni, mentre sarà scontro diretto fra Pro Vercelli e Brescia.

Pubblicità

Tutto può dunque ancora succedere, gli ultimi 180’ di questo campionato cadetto saranno da vivere con intensità, sofferenza, speranza e, perché no, anche scaramanzia. L’augurio, ovviamente è quello di assistere a gare che offrano spettacolo e che non scadano in episodi di tensione e violenza.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto