Balde Keita sarà l’ago della bilancia di questa sessione estiva di calciomercato per la Lazio, dal suo futuro dipendono quasi tutti i soldi che saranno investiti per gli acquisti. Lotito è stato chiaro, per ogni cessione di livello arriverà almeno un calciatore di eguale valore e i soldi guadagnati, quindi, investiti per il rafforzamento della rosa. Il problema è che Keita è già virtualmente uscito dalla rosa ma la cessione non è così scontata. Malgrado sia stato proposto un rinnovo da top player, il senegalese ha già chiarito alla società di non voler rinnovare.

La cessione sembrerebbe la strada giusta per fare contenti tutti ma, al momento, non la più accreditata.

Tra Keita e il Milan c'è la Juventus

La variabile che sta guastando i piani di Lotito è rappresentata dalla Juventus che sembrerebbe aver trovato un’intesa con l’attaccante per un contratto più elevato dei 2 milioni offerti dalla Lazio, valido però a partire da luglio 2018, alla scadenza di quello attualmente in essere con i capitolini. Il club bianconero non sembra intenzionato a formulare offerte per l’acquisto immediato del calciatore e questo è quanto dovrebbe essere stato comunicato da Paratici, giovedì sera a Milano, in un incontro avvenuto con Calenda, procuratore di Keita,. I campioni d’Italia rappresentano la suggestione più grande per il ragazzo classe 1995 che accetterebbe un ruolo non da protagonista per vestire la maglia bianconera.

Qui sta la spiegazione di tanti rifiuti a proposte economiche importanti arrivate dall’Italia e dall’estero. Già Liverpool e Tottenham si sono spinte ad offerte vicine ai 30 milioni (cifre decisamente gradite a Lotito) ricevendo però in risposta un secco ‘no’ dall’entourage del calciatore. In Italia è stato il Napoli a ricevere la medesima risposta.

L’unica squadra che non ha ancora ricevuto una risposta negativa e che ancora è in ballo per poter arrivare al calciatore è il Milan.

I rossoneri spingono per un'operazione unica

Il ds dei rossoneri Mirabelli ha in Lotito il suo più grande alleato per provare a bruciare la concorrenza della Juventus. La nuova dirigenza cinese ha infatti formulato un’offerta decisamente allettante alla Lazio: 45 milioni di euro più 7 di bonus per ottenere le prestazioni di Keita Balde Diao (23 milioni più 4 di bonus) e Lucas Biglia (22 milioni più 3 di bonus).

Mirabelli non vuole, però, scindere i due acquisti e ha comunicato che se avrà la possibilità di arrivare al solo #Biglia potrebbe presentare un’offerta decisamente più bassa (18 milioni più 3 di bonus). Lotito non intende rinunciare a tutti questi soldi e ha lanciato un aut aut al senegalese: accettare il Milan o prepararsi ad una stagione in tribuna.

La speranza è quella di ottenere la cessione perché solo a quel punto si potrà affrontare il mercato in entrata. Gomez e Muriel sono i due profili individuati per completare il reparto avanzato. Per il centrocampo, De Roon del Middlesbrough è più di una semplice ipotesi e Klaassen è il sogno proibito di Tare. Oggi Lotito incontrerà i dirigenti della Serie A in Lega Calcio è c’è da immaginare non mancheranno momenti di confronto soprattutto con Milan e Atalanta.

Il mercato della Lazio è realmente pronto a decollare ma l’attenzione è tutta rivolta alla scelta Balde giovino.