Il Monaco è stata la squadra rivelazione della stagione 2016-2017. È arrivato in semifinale di Champions League, sconfitto solo dalla Juventus di Allegri, oltre ad aver vinto il campionato francese davanti al Paris Saint Germain, imbottito di soldi e campioni.

Diversi talenti della squadra monegasca si sono messi in luce. Mezza Europa farebbe carte false pur di avere tra le loro file questi giovani terribili: Juve, Bayern e Inter sono su Lemar, il Manchester United ha quasi chiuso per Fabinho (45 milioni di euro), il Chelsea per Bakayoko (40 milioni di euro).

Sirene inglesi anche per Sidibé, affascinato dall'ipotesi Premier. Già ufficiale da settimane il trasferimento di Bernardo Silva al City per 60 milioni di euro; il portoghese potrebbe essere raggiunto a breve da Mendy, sul quale cercano di inserirsi anche Juventus ed Inter.

Mbappé, le pretendenti

"Mbappé è come Henry, ha qualità simili, il talento e il potenziale sono simili. È un ragazzo 'elettrico', sa dribblare ed essere efficace. Può essere il nuovo Henry". Queste le parole spese per Kylian Mbappé da parte di Arsene Wenger. È lui la punta di diamante del Monaco dei miracoli.

In Ligue 1 a soli 18 anni, ha segnato la bellezza di 15 gol in 29 partite, ma è in Champions che la sua luce ha brillato in maniera accecante: 6 gol in 9 partite per il giovane francese.

Tra i tanti record che ha conquistato quest'anno, vogliamo ricordare solo i più importanti: è il primo giocatore a segnare nelle prime quattro partite ad eliminazione diretta (impresa mai riuscita a mostri sacri come Ronaldo e Messi) ed il più giovane ad aver segnato sei reti in Champions League. Velocità, potenza e fiuto del gol le sue armi letali, qualità che gli hanno permesso di finire sui taccuini dei dirigenti di mezza Europa.

Il Monaco ha già rifiutato 80 milioni per lui, offerti dal Manchester United.

Ultimamente, è stato spesso accostato al Real Madrid. Il club madrileno avrebbe offerto per lui 100 milioni di euro, offerta respinta al mittente. Mentre i blancos preparano un'offerta shock (si parla di 135 milioni di euro), si inserisce anche il Paris Saint Germain, che ha preso contatti con l'entourage del giocatore, facendo affidamento sugli ottimi rapporti con la società del principato.

È atteso un incontro tra le due società già nei prossimi giorni.

L'inserimento di Klopp: 113 milioni di buone ragioni

Dalla Spagna, rimbalza però una clamorosa indiscrezione. Secondo il quotidiano Marca, il Liverpool avrebbe offerto 113 milioni di euro per regalare a Klopp il nuovo Henry. La squadra inglese punta sulla possibilità di garantire al calciatore la titolarità assoluta, mentre il Real Madrid preferirebbe lasciarlo in prestito al Monaco per un altro anno prima del suo definitivo trasferimento alla corte di Zidane. Se il Monaco dovesse rifiutare, ipotesi molto probabile per far lievitare il prezzo, Il Liverpool sarebbe pronto a rilanciare. Il Real Madrid, aspettando le mosse del Paris Saint Germain, ha trovato quindi una valida concorrente per il giocatore.

Aspettando l'evolversi della situazione, una cosa è molto probabile: quest'estate ci sarà il trasferimento più costoso della storia del calcio.