Mai come questa volta bisogna ammettere che una società ha mantenuto le promesse fatte sul mercato. Anche se siamo ancora alla fine di giugno, la nuova proprietà del Milan sembra non voler badare a spese e continua a trattare giocatori in entrata.

Biglia e Conti vogliono il Milan

Il centrocampista della Lazio Lucas Biglia starebbe solo aspettando l'arrivo del suo procuratore dall'Argentina per firmare il contratto con il Milan. L'intesa è totale con il giocatore e sembrerebbe anche con la Lazio ma, nelle ultime ore, il caso Borini (soffiato alla squadra capitolina proprio dai rossoneri) potrebbe aver fatto arrabbiare Lotito.

Oggi nuovo incontro con l'Atalanta per il terzino Andrea Conti: il ragazzo ha già dichiarato di volere solo il Milan, si tratta sulla base di 22/23 milioni di euro ma per ora la trattativa è in fase di stallo.

Calhanoglu e Kalinic: Fiorentina e Leverkusen fanno resistenza

Altri due giocatori che non vedono l'ora di aggregarsi al club meneghino sono: Nikola Kalinic e Hakan Calhanoglu. Per il croato ci sono da giorni incontri serrati tra la dirigenza rossonera, Pantaleo Corvino e l'agente del ragazzo. Lavorano per cercare un intesa, ma le parti fanno fatica a trovare un accordo: la Viola pretende almeno 30 milioni e non è interessata alle contro-partite che il MIlan gli offre. I rossoneri vorrebbero versare non più 20 milioni e, colmare il gap economico (circa 10 milioni) attraverso l'arrivo in Viola di Kucka o Lapadula che però, non sembrano di gradimento in casa Fiorentina.

Simile la situazione per il trequartista turco in forza al Bayer Leverkusen : Hakan Calhanoglu. I tedeschi pretendono almeno 25 milioni, per ora il Milan ha formalizzato un'offerta che non supera i 20, ma potrebbe provare un'altro affondo nelle prossime ore specialmente se riuscisse a cedere qualche giocatore in esubero.

Capitolo cessioni

Mirabelli e Fassone oltre agli acquisti devono lavorare sodo per le cessioni dei tanti esuberi del Milan stagione 2017/18. Un nome molto caldo in uscita è quello di Gianluca Lapadula: il Genoa offre 10 milioni ma i rossoneri non scendono dalla valutazione iniziale di 15. Oltre all'ipotesi genoana c'è quella dell'incastro nell'affare Kalinic: con l'attaccante ex Pescara che andrebbe a colmare quella distanza che c'è tra Fiorentina e Milan.

Per Bacca hanno fatto passi concreti il Marsiglia e il Siviglia, ma le cifre offerte ancora non piacciono alla dirigenza rossonera (4/5 milioni). Poli svincolato andrà a Bologna e potrebbe seguirlo Paletta, mentre Locatelli e Calabria dovrebbero andare a fare le 'ossa' in qualche squadra di serie A.