Il calciomercato deve ancora partire ufficialmente, ma moltissime operazioni sono già state concluse. Una tra le società più attive in questo periodo è il nuovo Milan cinese targato Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, autentici protagonisti in questi primi giorni di mercato.

Milan società più attiva sul mercato

I rossoneri, infatti, hanno già concluso quattro operazioni importanti. Due, già ufficializzati, sono Musacchio, acquistato dal Villareal, e Kessié, preso in prestito biennale con obbligo di riscatto dall'Atalanta. Mentre per R. Rodriguez, che ha sostenuto questa settimana le consuete visite mediche, si aspetta solo l'annuncio ufficiale; per Biglia sembra tutto fatto, l'argentino dovrebbe sostenere gli accertamenti medici la prossima settimana, per poi diventare anche lui un nuovo giocatore rossonero.

Insomma il Milan è molto attivo, ma, non si fermerà senz'altro qui. Per allestire una squadra competitiva su più fronti serve un grande attaccante da regalare a Vincenzo Montella.

Il grande obiettivo è un attaccante

Finora molti nomi sono stati accostati ai rossoneri: Aubameyang, Belotti, Dzeko, Schick e Morata. La pista che portava allo spagnolo si è raffreddata notevolmente, causa le sue dichiarazioni dopo la finale di Champions League. La proprietà cinese ha fatto capire che è pronta ad investire parecchi milioni per aggiudicarsi un centravanti che possa garantire molti gol. Il budget sembrerebbe aggirarsi intorno ai 60/70 milioni. Una cifra astronomica, alla quale i tifosi rossoneri non erano più abituati negli ultimi anni.

Una liquidità notevole che permette di sognare. E visto che i sogni sono fatti per essere realizzati, ecco che il Milan starebbe pensando ad un altro grandissimo attaccante.

Il sogno

E' di ieri sera la notizia che Diego Costa è stato scaricato da Antonio Conte. Il bomber spagnolo non rientra più nei piani del Chelsea, ed ecco che nelle ultime ore anche il Milan sembrerebbe essersi fatto sotto.

Il cartellino del giocatore è, attualmente, fuori budget per le casse rossonere visto che il prezzo è superiore a tutti gli altri obiettivi. Lo spiraglio, secondo quanto raccolto da Alfredo Pedullà sul proprio sito alfredopedulla.com, è rappresentato dal suo agente Jorge Mendes. Uno dei più illustri e capaci procuratori a livello internazionale.

Tutti i dettaglia dell'operazione

L'intenzione del Milan è quella di ammortizzare il prezzo di Diego Costa tramite, appunto, l'esperienza di Mendes, puntando forte sulla rottura del rapporto col Chelsea. Lo spagnolo vorrebbe tornare all'Atletico Madrid, ma il mercato dei Colchoneros è stato bloccato. La società di Via Aldo Rosi sarebbe disposta a sforare il tetto ingaggi fino a 9-10 milioni per convincere il n°19 dei Blues. La condizione, però, è che si possa risparmiare qualcosa sul costo del cartellino. Diego Costa percepisce 12 milioni netti dalla società di Roman Abramovich, ma i buoni rapporti tra Fassone, Mirabelli e Jorge Mendes sono buoni. I tre si sono incontrati a Cardiff prima della finale di Champions e probabilmente qualche scambio di vedute lo hanno già avuto.

Ed ecco che un probabile ulteriore incontro potrebbe avvicinare le due parti.

Il Milan sogna in grande. L'ultimo grande obiettivo è Diego Costa, scaricato da Antonio Conte.