Nella serata di oggi, sabato 24 giugno, gli azzurrini di mister Di Biagio saranno in campo contro la Germania per giocarsi la qualificazione, dannatamente complicata dopo la sconfitta con la Repubblica Ceca, alle semifinali del Campionato Europeo Under 21.

Basterà vincere?

Fondamentale per gli azzurrini sarebbe la mancata vittoria della squadra del neo-juventino Patrick Schick contro la Danimarca, a quel punto sarebbe sufficiente fare il nostro e battere la Germania per essere primi nel girone. Viceversa, se la Repubblica Ceca vincesse la sua gara, Berardi e compagni dovranno vincere con almeno tre gol di scarto o prevalere con due gol di scarto ma facendo almeno tre gol, poiché si troverebbero tre squadre a sei punti e sarebbe la classifica avulsa a quel punto a decidere le sorti del girone.

In ogni caso, l'italia vincendo nei modi descritti prima sarebbe capolista del girone e si assicurerebbe un posto in semifinale. Per passare come secondi l'Italia ha due soluzioni: una che comprende il pareggio con la contemporanea sconfitta della Repubblica Ceca o altrimenti sarebbe fondamentale vincere con due gol di scarto qualora la squadra ceca vincesse la partita contro la Danimarca. Vincere con un solo gol di scarto comporterà un pericoloso incrocio con gli altri gironi e bisognerà verificare la classifica avulsa nei confronti di Portogallo e Slovacchia. È evidente come intanto vincere sarebbe un passo importantissimo per sperare nel passaggio del turno.

Di Biagio e le sue scelte

Ancora scelte che potrebbero far discutere se le cose non dovessero andar bene per Di Biagio, con la ormai sicura esclusione dall'undici titolare di Petagna ma i rientri dei tanto criticati esclusi con la Repubblica Ceca: Gagliardini, Caldara,Benassi e Barreca.

Finalmente dovremmo anche vedere da titolare uno dei più brillanti giocatori visto fino ad ora con la maglia azzurra, l'esterno viola Federico Chiesa che con Bernardeschi e Berardi comporrà il terzetto offensivo azzurro. Il CT Di Biagio sembra dunque tornare sui passi dell'esordio dopo la debacle di mercoledì e suona la carica convinto che l'impresa sia fattibile, così come che che la sua squadra una volta superato l'ostacolo potrà avere davvero la fiducia e la forza mentale che occorre per andare a spodestare la super favorita Spagna.

Appuntamento ore 20:45 e diretta su Rai1, dove tantissimi appassionati del nostro paese si riuniranno per spingere gli azzurrini a quella che potrebbe sembrare una scalata complicata ma non impossibile.

Segui la nostra pagina Facebook!