Quella appena iniziata sarà una settimana molto importante per il mercato della Juventus. Quest'ultima, infatti, dopo essere rimasta quasi esclusivamente a guardare per quasi un mese e mezzo, è pronta finalmente a mettere a segno acquisti importanti. Non è un mistero, ormai, che la volontà della società bianconera sia quella di trovare rinforzi all'altezza sugli esterni e, in quest'ottica, il nome più caldo resta quello di Douglas Costa, per il quale la "Vecchia Signora" e il Bayern Monaco stanno cercando un accordo. Sulla questione è intervenuto alla "Gazzetta dello Sport" l'intermediario Giovanni Branchini, che cura anche gli interessi del brasiliano: "Sono ottimista, per me è la settimana decisiva, ci stiamo lavorando da 45 giorni".

Parole importanti, che spingono sempre di più il giocatore verso la Serie A: i rapporti tra la Juve e il Bayern sono ottimi, tanto che l'affare potrebbe concludersi sulla base di un prestito oneroso a 10 milioni e obbligo di riscatto (tra uno o due anni) fissato a 40, affare simile a quelli riguardanti Benatia e Coman. Douglas Costa si presenterà regolarmente al ritiro dei bavaresi, ma in caso di trattativa conclusa raggiungerà i bianconeri in tournée direttamente negli Stati Uniti.

Mercato Juventus, da Szczesny a Bernardeschi: il punto sulle altre trattative

Marotta e Paratici lavorano, ovviamente, su più fronti, a cominciare dall'estremo difensore. Nelle prossime ore dovrebbe arrivare la fumata bianca per Szczesny, il quale non è stato nemmeno convocato dall'Arsenal per la tournée in Australia.

L'accordo con il giocatore c'è già da tempo, ma restano da limare ancora alcuni dettagli con gli inglesi: tuttavia, il polacco sembra ormai vicinissimo a vestire la maglia bianconera. L'idea è quella di affiancarlo per un anno a Buffon, per poi farlo diventare il portiere titolare, a meno che il capitano juventino non cambi idea dopo i Mondiali.

Sul fronte difensivo, invece, si cerca sempre un terzino destro: Cancelo del Valencia rimane una pista concreta, facilitata anche dal recente trasferimento di Neto agli spagnoli. L'alternativa, invece, rimane De Sciglio, anch'egli assistito da Branchini: "Allegri lo stima, lo scorso anno c'era stata un'offerta, adesso vedremo".

Settimana importante anche sul fronte Bernardeschi. Il giocatore ha già manifestato la volontà di andare alla Juventus, pronta ad offrirgli un quadriennale da 4 milioni a stagione, ma la società non è ancora riuscita a trovare l'intesa con la Fiorentina, che chiede 50 milioni. La società di Corso Galileo Ferraris, invece, avrebbe offerto 40 milioni più bonus, ma non è escluso che nell'affare venga inserita anche una contropartita tecnica, magari Rincon.