Su Stephan El shaarawy ci sono diverse società estere. Sono arrivate offerte dalla Premier League e dalla Liga Spagnola, ma nelle ultime ore è stata registrata un'importante proposta dalla Chinese Super League. Il Faraone ha un contratto in scadenza con la Roma nel 2020 e i giallorossi potrebbero pensare di far partire l'ex Milan dinanzi ad un'offerta irrinunciabile.

La risposta è stata no!

Il calciatore, però, ha preso una netta posizione ed ha comunicato la sua intenzione al club capitolino, ovvero il "no" a prescindere a qualsiasi squadra e a qualsiasi proposta economica.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale A.S. Roma

Il giocatore vuole provare a giocarsi fino in fondo le sue carte con la Roma e in questi giorni di ritiro vuole provare a convincere il neo tecnico Eusebio Di Francesco. Una scelta, quella del classe '92, probabilmente legata al prossimo Mondiale.

L'italo-egiziano non vuole uscire dall'orbita Nazionale ed ha intenzione di impressionare quest'anno il Commissario Tecnico Giampiero Ventura. Il club giallorosso, proprietario del cartellino del calciatore, non vuole nemmeno spingere per la cessione dell'esterno offensivo, visto che in questa prima sessione di mercato i tifosi hanno contestato pubblicamente le diverse cessioni pesanti avvenute in questo periodo (Paredes, Rudiger e Salah). I nuovi acquisti non hanno fatto esaltare più di tanto la tifoseria romana, anzi per molti la rosa è stata indebolita fino a questo momento. La sessione estiva è ancora molto lunga ed il DS Monchi, ex Siviglia, è stato ingaggiato dalla dirigenza americana proprio per la sua bravura nello scovare grandi talenti a basso costo.

La Roma smobilita

Una politica che, a quanto pare, non è condivisa affatto dalla parte più calda dei sostenitori della Roma [VIDEO].

I migliori video del giorno

Dunque una cessione di El Shaarawy rappresenterebbe un vero e proprio smantellamento della rosa dell'anno scorso e, a quel punto, i tasselli da sostituire per Monchi diventerebbero davvero tanti. Il Faraone vuole giocarsi le sue carte alla corte di Di Francesco e la società giallorossa molto probabilmente non impedirà al giocatore di esprimersi ancora con la stessa maglia anche nella prossima stagione. L'offerta dalla Cina pare essere importante, ma è ancora troppo giovane il calciatore per pensare esclusivamente al lato economico. In questo momento è giusto pensare al campo, alla propria carriera. Deve riscattarsi in giallorosso, dopo che al Milan è stato lasciato andare per le sue prestazione molto altalenanti.