Continua ad essere vivo il calciomercato della Juventus, i bianconeri lavorano in vista dell'inizio della prossima stagione, quella nella quale si ha l'obbligo di provare a vincere la Champions League. Il vero traguardo da raggiungere è quella 'Coppa dalle grandi Orecchie' che da troppo tempo manca nella bacheca della società di Corso Galileo Ferraris. Ora servono gli elementi in grado di garantire la stessa solidità difensiva degli anni scorsi, e dopo gli addii di Dani Alves e Leonardo Bonucci, è necessario colmare i buchi lasciati dai due campioni.

Ecco la situazione di mercato in casa Juventus

A meno di tre settimane dalla fine della finestra estiva di calciomercato, i bianconeri si trovano a dover lavorare alacremente per trovare almeno due rinforzi per la linea arretrata del campo. Spasmodica la ricerca del nuovo terzino destro al quale affidare l'eredità di Dani Alves, anche Stephan Lichtsteiner sembra vicino all'addio, e le alternative sono due, la prima risponde al nome di Joao Cancelo, che il Valencia valuta 25 milioni di euro e Leonardo Spinazzola, il cui cartellino è di proprietà della Juventus, ma l'accordo con la società di Percassi prevede un prestito biennale. I bianconeri starebbero cercando di convincere l'Atalanta a lasciar partire il ragazzo in anticipo inserendo nella trattativa Rincon, che piace anche al Valencia.

Altro fronte caldo quello relativo al difensore centrale, i bianconeri sembravano intenzionati ad acquisire la prestazioni di Ezequiel Garay, anche lui del Valencia, ma alla fine la pista sembra essersi raffreddata. Altro nome importante che piace ai dirigenti bianconeri è quello di Gimenez, difficile però da raggiungere. I nomi rimasti il lizza sono quelli di difensori che conoscono bene il campionato italiano, la società di Corso Galileo Ferraris ha sondato il terreno per Stefan de Vrij della Lazio, Kostas Manolas della Roma e nelle ultime ore anche Davide Astori della Fiorentina.

In attesa di Mattia Caldara, Marotta e soci cercano alternative, certo è che a breve arriverà il doppio colpo per la difesa della società piemontese, che nelle amichevoli estive ha subito ben sette gol. Il dato non preoccupa più di tanto Massimiliano Allegri, che però ha bisogno di rinforzi per puntare il più in alto possibile.

Benatia e Rugani sono parte integrante della rosa, ma non sembrano convincere a pieno il tecnico bianconero, Lichtsteiner è in uscita, Marotta e soci sono chiamati agli straordinari.