C'è, finalmente, la fumata bianca per la trattativa che porta il bomber siciliano Francesco Nicastro dal Pescara al Foggia Calcio. Ieri mattina, il forte esterno ha sostenuto le visite mediche a Villa Stuart e tra poche ore diventerà, ufficialmente, un nuovo giocatore dei 'Satanelli'. Pronto a firmare un triennale per il club di Via Gioberti, Ciccio Nicastro passa ai rossoneri con prestito oneroso e obbligo di diritto di riscatto di oltre €500 mila. Un grande investimento per la squadra pugliese che spera venga presto ripagato in campo dalle doti del versatile giocatore campofranchese che l'anno scorso fece la differenza con la maglia del Perugia segnando goal decisivi e importanti durante tutto l'arco della stagione e portando gli umbri ad un passo dalla Serie A, che alla fine premiò il Benevento.

Un esterno alto che predilige giocare a destra e che si adatta anche a sinistra e che all'occorrenza gioca da prima punta. Il suo pezzo forte è il colpo di testa, in quanto è dotato di una grande elevazione e con entrambi i piedi ci sa fare, eccome.

Sbaragliata la concorrenza, Nicastro è rossonero

Insomma, un grande acquisto per la dirigenza foggiana che in un sol colpo ha battuto la concorrenza di squadre di Serie A (Cagliari, Chievo e Sassuolo) che si erano avvicinate a lui nella primavera scorsa, ma soprattutto quelle della serie 'cadetta' con a capo l'Avellino e poi di seguito Salernitana, Novara, Brescia, Virtus Entella e Ternana che hanno fatto una corte serrata e spietata per tutta l'estate e che, purtroppo, sono rimaste a bocca asciutta.

Il calciatore nisseno firmato il contratto dovrebbe già mettersi, a disposizione, di mister Stroppa nella giornata di lunedì e fare il proprio debutto in campionato visto che si allenato regolarmente per tutto il precampionato, il 3 settembre prossimo, nella seconda giornata di campionato contro la Virtus Entella, squadra che evoca tanti bei ricordi al nuovo attaccante dei 'diavoli' avendo segnato il primo gol in Serie B proprio contro i liguri, nel match poi perso di misura.

Che sia di buon auspicio per lui e per tutto Foggia che punta spedita ad una promozione nella massima serie che manca da ben ventuno anni. Era il Foggia di Casillo, Zeman e Signori, Ora il Foggia di Fares, Stroppa e Nicastro vuole riprovarci e intanto i tifosi sognano ad occhi aperti e gridano a squarciagola: Za Fò!!!

Lo 'Zaccheria' è già una bolgia.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!