Massimo rastelli non è più l'allenatore del Cagliari Calcio. Il tecnico della promozione in Serie A paga a caro prezzo la sconfitta maturata in casa contro il Genoa di Ivan Juric per 2-3. Nonostante un contratto in essere fino a giugno 2018, Tommaso Giulini, presidente del sodalizio sardo, ha optato per lo scossone in panchina al fine di risollevare le sorti del club, attualmente fermo a quota sei punti. Per la successione a Rastelli è lotta a due tra Massimo Oddo e Giuseppe Iachini, con il campione del mondo del 2006 leggermente favorito rispetto all'ex allenatore del Palermo.

Massimo Rastelli ha condotto il Cagliari in 95 partite ufficiali, chiudendo l'avventura in rossoblu con un bilancio di 46 vittorie, 13 pareggi e 36 KO. L'allenatore di Torre del Greco ha ottenuto il dodicesimo piazzamento nello scorso campionato di Serie A, chiuso con 47 punti figli di 14 successi e cinque pareggi.

Il sodalizio sardo, che intende ringraziare Rastelli per il duro lavoro svolto in questi due anni di permanenza, comunica inoltre che l'allenatore in seconda, Nicola Legrottaglie e il tecnico Dario Rossi, ai quali va un sincero ringraziamento, hanno terminato il loro rapporto di lavoro.

Il Cagliari sta valutando tutte le candidature che giungano rapidamente nella sede del club di Assemini. Tra tutte, malgrado partano in seconda fila, spiccano i nomi di Walter Mazzarri e Walter Zenga, alla ricerca di un impiego in Serie A. Chi sarà chiamato a sostituire l'ex Avellino e Cagliari inizierà l'avventura sarda a partire dall'impegnativa trasferta del 22 ottobre in casa contro la Lazio di Simone Inzaghi.

Sei sconfitte in otto partite

L'avvio di campionato del Cagliari non è stato dei più semplici. Sau e compagni hanno dovuto infatti scontrarsi con Juventus e Milan nelle prime due giornate, rimediando una sconfitta per 3-0 e una per 2-1. Felice la terza e la quarta giornata, dove i sardi hanno raccolto i sei punti finora incassati con Crotone e Spal. Dal 20 settembre ad oggi un filotto di quattro arresti consecutivi che hanno portato alla decisione di separarsi da Massimo Rastelli.

Fatali, quindi, le sconfitte incassate contro Sassuolo (0:1), Chievo (2:0), Napoli (3:0) e, ultima in ordine cronologico, Genoa (2:3) in una partita che Leonardo Pavoletti e Joao Pedro hanno riportato in parità dopo essere stati sotto di due reti. Fatale al Cagliari e al suo condottiero la rete siglata al 76' da Luca Rigoni.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!