Stefano Pioli, come di consueto dopo ogni gara della Fiorentina, anche ieri ha rilasciato diverse interviste alle principali emittenti radiotelevisive italiane, da Rai a Sky, da Mediaset a varie radio, ma una dichiarazione importantissima l’ha fatta nella conferenza stampa ufficiale post Benevento-Fiorentina, il cui contenuto però è passato stranamente inosservato.

Pioli in poche parole ha risposto alla domanda centrale su presente e futuro della Fiorentina, alla quale tutti nella Viola, da Corvino in giù, avevano fin qui evitato con gentilezza di rispondere.

Fiorentina, Pioli: 'Per quest’anno cerchiamo di soffrire il meno possibile e dai prossimi anni proveremo a lottare per l’Europa'

Nella conferenza stampa post Benevento-Fiorentina, gara giocata ieri allo stadio Ciro Vigorito e vinta dalla Fiorentina per 3-0, con reti di Benassi, Babacar e Thereau su calcio di rigore, una delle prime domande rivolte all’allenatore della Violaè stata proprio quella di esplicitare gli obiettivi presenti e futuri di questa Fiorentina.

Stefano Pioli con il consueto garbo e con molta pacatezza, che contraddistinguono i suoi modi, ha dichiarato: ‘Noi quest’anno abbiamo deciso di aprire un nuovo ciclo, con un gruppo nuovo e di qualità, specie in prospettiva, ma che ha ancora bisogno di crescere tanto tanto. Quindi per quest’anno l’obiettivo è quello di soffrire poco in classifica e magari di togliersi qualche soddisfazione.

A partire dall’anno prossimo cercheremo invece di tornare in alto, e se non ai vertici del calcio italiano, almeno a lottare, se possibile, per le posizioni europee’.

Fiorentina, il significato delle parole di Pioli

Chi vi scrive ha pronosticato una Fiorentina 8’ in classifica a Maggio, e Pioli è rimasto ancora di più con i piedi per terra. La squadra ha perso tutti i big, tranne il giovanissimo Chiesa, ha comprato giocatori interessanti, ma quasi tutti molto giovani e/o stranieri, che hanno bisogno di tempo per mostrare in pieno le proprie qualità, e l'ex tecnico dell'Inter ha quindi rinviato ai prossimi anni le ambizioni europee della Fiorentina, specificando che quest’anno si punterà principalmente a non farsi risucchiare nelle zone pericolose di classifica.

Ovviamente giudice sarà poi il campo, ed in caso di risultati migliori fin da subito, Pioli sarà il primo a rallegrarsene, ma oggettivamente per l’allenatore ad oggi non ci sono le condizioni per poter lottare per arrivare tra le prime 7 del Campionato, cioè tra quelle squadre che si qualificheranno per le coppe europee della stagione 2017/2018.

E voi cosa ne pensate delle parole di Pioli?

Siete d’accordo o no con le sue considerazioni?

Se volete conoscere giorno per giorno tutte le notizie sulla Fiorentina, cliccate sul pulsante posto a destra o sotto al nome dell'autore di questo articolo (in alto, sotto al titolo), che riconoscerete subito perché è denominato Segui.

Iscrivetevi anche al nuovo canale informativo sulla Fiorentina (cliccate qui) per ricevere tutti gli aggiornamenti, ogni settimana gratuitamente.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!