Macumba svedese per scacciare le insidie del sorteggio mondiale e staccare il biglietto per Russia 2018. Pochi istanti dopo il sorteggio di Zurigo i media scandinavi hanno tirato in ballo alcuni precedenti favorevoli sottolineando che in più di una circostanza i gialloblu hanno estromesso l’Italia da importanti competizioni internazionali. Il caso più eclatante è quello relativo agli Europei portoghesi del 2004 quando la Svezia fu protagonista del discusso ‘biscotto’ con la Danimarca. Un 2-2 che eliminò l’Italia di Trapattoni nonostante la vittoria in extremis sulla Bulgaria.

Lo smacco più recente agli Europei under 21 con l’Italia di Di Biagio esclusa da semifinale e Olimpiade per il pari tra scandinavi e Portogallo. Diversi siti on line svedesi hanno riportato i tweet e commenti di giornalisti e tifosi italiani che gridano vendetta per quanto accaduto tredici anni prima. Da parte sua il ct Andersson rispetta gli azzurri ma crede fermamente che i suoi uomini possano centrare la qualificazione ai mondiali di Russia.

'Dobbiamo sfruttare al meglio la partita casalinga'

‘Non so se sia l'avversario più temibile, quando giochi un play off per andare al mondiale non puoi guardare chi incontri.

Hanno molto giocatori importanti ma alla fine sono agli spareggi come noi’. Il tecnico ha spiegato che in queste circostanze le tradizioni hanno poco importanza. ‘L’Italia non sta attraversando un buon momento e noi dobbiamo capitalizzare al meglio la partita casalinga per presentarci al match di ritorno nel migliore modo possibile’. Secondo l’ex calciatore del Torino Alexander Farnerud la Svezia ha le carte in regola per centrare la qualificazione a Russia 2018.

‘L'Italia non sta giocando un bel calcio nell'ultimo periodo’.

'Insigne e Immobile i più temibili'

L’ex granata ha spiegato che tra i calciatori azzurri il più temibile è Lorenzo Insigne: ‘E’ molto pericoloso e creativo’. Farnerud ha dispensato belle parole anche per Ciro Immobile: ‘Sta facendo molto bene alla Lazio, in area di rigore è rapido e velenoso’. Il calciatore ha ribadito che la Svezia ha grandi possibilità di qualificarsi per i mondiali nonostante il match di ritorno sia programmato il 13 novembre in Italia.

‘Sono sicuro che la nazionale giocherà due grandi partite e volerà in Russia’. Per restare aggiornati sulle news di calcio cliccare il tasto segui a lato della firma dell’autore dell’articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!