Dopo le ultime balbettanti prestazioni l'Italia conoscerà l'avversaria con la quale si giocherà la qualificazione ai campionato mondiali di Russia 2018. Grazie alla vittoria sull'Albania gli azzurri sono scalati in quindicesima posizione ed hanno messo in cassaforte il ruolo di testa di serie con Croazia, Svizzera e Danimarca. Il primo accoppiamento determinato nel corso del sorteggio di Zurigo ha visto la Nord Irlanda abbinata alla Svizzera di Petkovic. L'urna ha successivamente regalato la modesta Grecia alla Croazia mentre l'Eire è stata sorteggiata con la Danimarca. All'Italia è toccato l'avversario più temibile: la Svezia che nel ranking mondiale è piazzata al quindicesimo posto ed ha conteso fino all'ultima giornata la prima posizione alla Francia di Didier Deschamps.

Non è l'avversario più abbordabile per la nazionale allenata da Giampiero Ventura ma neanche impossibile viste le difficoltà degli scandinavi ad andare a bersaglio.

Ritorno a Milano il 13 novembre

L'urna ha concesso all'Italia la possibilità di giocare il match di ritorno allo stadio Meazza di Milano il 13 novembre. Il match di andata si disputerà tra il 10 novembre a Stoccolma. In attacco gli elementi di punta della Svezia sono Berg e Toivonen. Il ct scandinavo ha puntato sul blocco dell'under 21 dopo Euro 2016 ma ha perso Ibrahimovic che ha deciso di lasciare la nazionale. Un gruppo che ha messo in difficoltà gli azzurrini di Di Biagio nell'Europeo di categoria disputatosi nel 2015. Fanno parte del gruppo allenato da Janne Andersson anche i bolognesi Helander e Krafth.

Tra i papabili protagonisti della sfida con gli azzurri c'è il centrocampista Rohdén del Crotone che nell'ultimo turno di campionato è andato a bersaglio contro il Torino.

Occhio a Forsberg e Toivonen

Tra i calciatori con maggiore esperienza internazionale ci sono l'ex juventino Ekdal e l'attaccante Guidetti.

Da tenere d'occhio l'esterno Emil Peter Forsberg del Lipsia e protagonista dell'ultimo calciomercato. Nel corso delle qualificazioni mondiali il ct svedese si è affidato prevalentemente al 4-4-2 e nell'ultimo match con l'Olanda ha schierato: Olsen; Lustig, Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Claesson, Larsson, Johansson, Forsberg; Berg, Toivonen.

L'ultimo precedente della nazionale maggiore risale alla rassegna continentale di Francia con gli azzurri che hanno superato uno a zero la Svezia con rete di Eder. Per la spareggio il tecnico azzurro dovrebbe recuperare in extremis Belotti.

Segui la nostra pagina Facebook!