La notizia è di quelle clamorose e pronte a far parlare a lungo, Josè Mourinho sarebbe pronto a dare le dimissioni e a lasciare la panchina del Manchester United al termine di questa stagione. Secondo quanto raccolto dal quotidiano britannico Daily Mail, lo special one al termine della stagione potrebbe dare le dimissioni da manager dei Red Devils. Nelle stanze della dirigenza, vige una certa preoccupazione per il fatto che Mourinho possa essere nella sua solita crisi del terzo anno anche se stavolta è arrivata con un anno di anticipo.

Infatti il portoghese di Setubal nelle sue precedenti esperienze da allenatore in giro per le maggiori squadre europee non è mai andato oltre al terzo anno consecutivo sulla stessa panchina.

Anche in Italia alla guida dell'Inter abbandonò il club dopo aver vinto tutto al secondo anno di esperienza nerazzurra accasandosi alla corte di Florentino Perez al Real Madrid dove restò per 3 anni.

Nel club sono preoccupati per i suoi continui viaggia a Londra

A richiamare l'attenzione dei dirigenti dei diavoli rossi sono i continui viaggi a Londra di Mourinho, che nonostante alleni il Manchester United da 1 anno e mezzo, continua a vivere in albergo e appena ha l'occasione vola nella sua casa di Londra dedicando così meno tempo alla squadra e alle faccende di campo. Proprio il fatto di non volersi stabilire a Manchester dove comunque ha un contratto fino al 2019 con opzione per il 2020 e un rinnovo di altri 5 anni ad una cifra monstre già pronto sulla scrivania del suo ufficio, ha messo in allarme i tifosi e la società.

Le continue dichiarazioni polemiche

Inoltre un ulteriore segnale del fatto che Mourihno si sia stancato di allenare il Manchester United arriva anche dalle sue continue critiche e polemiche nei confronti della dirigenza del club. Prima aveva avuto da ridire sul calciomercato ritenendolo non all'altezza e poi infine il recente attacco nei confronti di una bandiera del Manchester United, Paul Scholes : "Scholes meglio da giocatore.

L'unica cosa che sa fare è criticare".

Per ora ovviamente sono soltanto voci senza alcun tipo di fondamento, ma di sicuro il mal di pancia di Mourinho fa gola a tanti club europei. Di sicuro a fargli la corte ci sarà il Paris Saint Germain già stufo dell'operato di Emery e pronto a riempirlo di oro pur di portarlo all'ombra della Torre Eiffel.

Ma attenzione però perchè il club parigino sta sondando il terreno anche per Antonio Conte, in uscita dal Chelsea.