La Lazio ritrova la vittoria contro il Verona grazie al suo bomber che allunga nella classifica marcatori. L'attaccante napoletano che oggi compie 28 anni, sembra sulla giusta strada per ripercorrere le orme dei migliori marcatori della storia biancoazzurra. Fuori dal campo arriva invece, poco prima della partita, la notizia che molti temevano e che il direttore sportivo ha ufficializzato: la Lazio ha ritirato la propria offerta per il rinnovo di De Vrij.

Quattro anni di Lazio

Arrivato giovanissimo a Roma nel 2014 l’olandese ha ad oggi giocato 98 partite, di cui 81 in campionato, con la maglia della Lazio e negli ultimi mesi si è scoperto anche marcatore.

Delle sei reti segnate nei 4 campionati italiani, ben quattro sono venute in questo campionato. La società lo ha aspettato quando si è infortunato (nel campionato 2015-2016 conta solo due presenze) e lui ha ripagato con prestazioni altissime che i tifosi sperano di continuare a vedere, a partire dalla sfida decisiva di giovedì per il passaggio di turno in UEFA.

A Roma ha avuto l’occasione di crescere giocando accanto a professionisti internazionali come Miro Klose e lucas leiva.

L'esempio di Lucas Leiva

Proprio da Lucas Leiva avrebbe potuto forse trarre esempio per gestire il suo rapporto con la società e la piazza capitolina. Quando questa estate è arrivato a Roma, dopo dieci stagioni al Liverpool, si pensava fosse l’ennesimo giocatore preso a parametro zero.

Si è invece scoperto che il brasiliano aveva rinnovato il contratto all’ultimo momento proprio per consentire alla società inglese di monetizzare la sua cessione, che è valsa 5,5 milioni di sterline (circa 6,5 milioni di euro). Un gesto di amore professionale, un addio con regalo alla società dove è cresciuto e ai tifosi che per anni lo hanno sostenuto.

La vicenda del rinnovo del centrale olandese viene da lontano e quello di ieri sera è l'ultimo atto di un tira e molla che dura da questa estate. A gennaio sembrava tutto risolto con un prolungamento e un ingaggio da top player e poi è tutto sfumato senza alcuna comunicazione ufficiale né da parte del giocatore né da parte della società.

Ieri sera, infine, l'annuncio che dovrebbe porre la parola fine sulla vicenda, ma con tanto amaro in bocca soprattutto per i tifosi. Forse una soluzione alla Leiva sarebbe stata un modo elegante per dimostrare attaccamento ad una piazza che lo ha visto maturare e lo ha portato alla ribalta internazionale?

Segui la nostra pagina Facebook!