Dopo la sosta in campionato, per la tragica morte di Davide Astori, il Milan è pronto a tornare in campo per cercare di continuare il proprio momento d'oro. Il rinvio del derby ha permesso ai rossoneri di tirare un po' il fiato dopo il ciclo di partite giocate, concluse con la maratona in Coppa Italia contro la Lazio. Il Milan è però ora atteso da un altro impegno decisamente importante, ossia il match di andata contro l'Arsenal valido per gli ottavi di Europa League che si disputerà giovedì 8 marzo ore 19. Al momento del sorteggio, molti tifosi milanisti si sono preoccupati per aver pescato una squadra il cui blasone è decisamente importante, tuttavia questo Arsenal non è assolutamente un avversario imbattibile per questo Milan.

Infatti se da una parte c'è la squadra di Gattuso che nel 2018 non ha mai perso in nessuna competizione, dall'altra c'è quella di Wenger che sta vivendo una stagione molto al di sotto delle aspettative. I "gunners" infatti hanno perso la finale di Coppa di Lega contro il Manchester City, sono stati eliminati dal Nottingham Forrest in FA Cup, hanno superato a fatica i sedicesimi di Europa League contro l'Ostersunds, e si trovano al sesto posto in campionato a -13 dalla zona Champions League e a -33 dal primo posto. L'Arsenal è reduce inoltre da 4 sconfitte consecutive, e in questo 2018 ha vinto appena 4 partite sulle 14 disputate. Naturalmente il Milan non può sottovalutare questo impegno ma allo stesso tempo deve essere consapevole di aver tutte le carte in regola per superare il turno e accedere ai quarti di finale.

Probabili formazioni

Gattuso è consapevole del fascino e dell'importanza della sfida di giovedì e allora non vuole cambiare nulla nella sua formazione tipo. Infatti, davanti a Donnarumma, ci saranno Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez. Il centrocampo sarà formato da Bonaventura, Biglia e Kessié.

L'unico dubbio è in attacco dove Kalinic e Cutrone si giocano il ruolo di punta centrale, con il croato leggermente in vantaggio. Ai lati del tridente ci saranno ovviamente Suso e Calhanoglu. Decisamente più problemi di formazione per Wenger che in difesa dovrà rinunciare a Monreal. Quindi, davanti ad Ospina, ci saranno Bellerin, Mustafi, Koscielny e Kolasinac.

A centrocampo invece potrebbe mancare Wilshere che non è al meglio, e quindi potrebbero essere proposti Xhaka e Ramsey. La linea dei trequartisti verrà formata da Mkhitaryan, Ozil e Iwobi. Altri problemi per l'allenatore francese ci sono in attacco dove non potrà fare affidamento su Aubameyang (che non può giocare l'Europa League) e su Lacazette (Infortunato) che non sarà neanche convocato. A guidare l'attacco inglese ci sarà quindi il talentuoso ma discontinuo Welbeck.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Biglia, Bonaventura; Suso, Kalinic, Calhanoglu.

Arsenal (4-2-3-1): Ospina; Bellerin, Mustafi, Koscielny, Kolasinac; Xhaka, Ramsey; Mkhitaryan, Ozil, Iwobi; Welbeck.

Dove vedere il match in TV

Milan-Arsenal, in programma giovedì 8 marzo ore 19, sarà un'esclusiva Sky. La partita di andata quindi non verrà trasmessa in chiaro su TV8, tuttavia in alcune zone d'Italia sarà possibile vedere il match in chiaro. Infatti Milan-Arsenal sarà trasmessa in chiaro da RSI LA2, ossia un canale della TV statale svizzera il cui segnale arriva anche nelle seguenti zone: Varese, Como, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e la parte nordoccidentale di Milano.

Segui la nostra pagina Facebook!