Giornata di conferenza stampa in casa Palermo, in vista dell'importante partita che si giocherà questo sabato alle ore 15 al "Renzo Barbera", contro il Cesena. Il tecnico dei rosanero, Roberto Stellone, è intervenuto in conferenza stampa. Questi i principali temi trattati dall'allenatore.

Ultimi minuti da brivido a Terni

Mister Stellone ha esordito dicendo: "Abbiamo passato una settimana tipo, tranquilla. Per questo finale di stagione, più siamo e meglio è, voglio il 100% da parte di tutti i ragazzi, è fondamentale. Coronado ? Ieri si è allenato con la squadra, crediamo di aver recuperato bene tutti".

E poi ha proseguito: "A Terni la squadra ha giocato una grande partita, ma siamo stati poco attenti fino alla fine e certe disattenzioni possono costare carissime. Sul 3-0 tutti pensavano che la partita fosse già finita, abbiamo anche sprecato un paio di occasioni per siglare la quarta rete e per poco non ci hanno recuperati nel punteggio. C'è anche da considerare, ovviamente, il fattore fisico, mi spiego meglio: Coronado era molto stanco, Rolando e La Gumina esausti, non ne avevano più e Moreo aveva i crampi. E' chiaro che quando ti ritrovi con un certo numero di calciatori in queste condizioni, non è mai facile. Per questo motivo ad un certo punto ho messo in campo Jajalo, per avere più copertura e più freschezza in mezzo al campo.

Tuttavia, la partita contro la Ternana, appartiene ormai al passato, per cui restiamo concentrati esclusivamente sulla partita di domani".

Occhio al Cesena

Il tecnico rosanero, parlando dell'imminente impegno di campionato, ha detto: "Il Cesena è chiaramente una squadra molto ostica, sarà importantissimo non perdere mai l'attenzione e mantenere alta la concentrazione per tutta la partita.

Non dobbiamo assolutamente pensare che sia una partita semplice, poiché loro sono ad un passo dalla salvezza e sicuramente saranno molto agguerriti. I bianconeri giocano principalmente di ripartenza, non dobbiamo buttare via la palla. Bisogna conquistare palla e guardare in avanti, esattamente come fatto la scorsa settimana, in occasione della rete di Nino.

Io sono maggiormente favorevole per le verticalizzazioni, non mi piacciono molto i passaggi in via orizzontale".

Il dodicesimo uomo

Parlando dei tifosi Stellone ha detto: "Sono davvero felicissimo che domani ci sia lo stadio pieno, sarà determinante. Il pubblico di Palermo è in grado di dare una spinta incredibile, questi ragazzi meritano il grande sostegno e ne hanno un gran bisogno. Domani vogliamo assolutamente trovare la vittoria e regalare alla nostra tifoseria la promozione diretta".

Recupero di Nestorovski e Bellusci

Stellone ha poi aggiunto: "Ilija ha recuperato dall'infortunio, così come Bellusci, ma domani non credo di rischiarli. Preferisco aspettare e dare continuità ai ragazzi che stanno giocando, che attualmente stanno facendo bene.

La Gumina si muove bene e ultimamente ha anche segnato, Moreo l'aiuta molto, corre, ed è molto bravo nel far salire la squadra. Per quanto riguarda la difesa, i ragazzi si stanno dando un gran da fare".

Dubbi a centrocampo

Infine Stellone ha affermato: "Abbiamo recuperato Jajalo, ma non so se domani possa giocare. Non ho dubbi sul calciatore, che considero a tutti gli effetti un titolare. A centrocampo facciamo bene in qualsiasi modo, abbiamo anche Murawski e Chochev, dobbiamo pensare più al bene della squadra che al bene del singolo, abbiamo già deciso chi scenderà in campo, ma non ve lo dico. Ribadisco che per me Jajalo è un titolare".

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!