Davanti a 6500 tifosi presenti sugli spalti del Franchi, la Nazionale italiana femminile batte per 3-0 il Portogallo, conquistando matematicamente la qualificazione per i mondiali in Francia nel 2019. Partecipazione ad un mondiale che mancava per il calcio femminile italiano da 20 anni. Un percorso perfetto quello fatto dall'Italia, sette vittorie su sette partite disputate, fondamentale sia quella di ieri sera ma anche quella giocata a Ferrara dove l'Italia ha sconfitto per 2-1 in rimonta il Belgio. Sarà quindi ormai solamente una formalità il match del 4 settembre tra Belgio ed Italia.

Cronaca del match

Schieramenti ufficiali:

ITALIA(4-3-3): Pipitone, Guagni, Gama, Salvai, Bartoli, Galli, Giugliano, Bonansea, Rosucci, Sabatino, Girelli.

PORTOGALLO(4-3-1-2): Morais, Infante, Neto, Borges, Norton, Pinto, F. Pinto, Silva, Costa, D. Silva, Mendes.

L'Italia parte fortissimo e già dopo 4 minuti trova il goal del vantaggio. Cross di Manuela Giugliano e stacco perfetto della bomber Cristiana Girelli che anticipa l'uscita del portiere Morais. Il Portogallo fa fatica a reagire e impegna raramente la porta difesa da Pipitone. Le azzurre continuano a produrre giocano e trovano il goal del raddoppio al 12esimo, grazie ad un tap in di Salvai, lesta a impattare il pallone in area di rigore.

Dopo il raddoppio, l'Italia abbassa i ritmi lasciando al Portogallo spazio per impostare gioco, ma la squadra ospite non costruisce occasioni concrete per creare problemi alla retroguardia italiana. Nella seconda frazione le azzurre gestiscono bene il vantaggio e vanno per ben 2 volte ad un passo dal tris.

Prima con un'azione spettacolare di Bonansea che dopo aver scartato abilmente il diretto avversario, colpisce con il destro la traversa e poi con uno schema su punizione finalizzato con un gran destro di Girelli che colpisce il legno. Il tris e la festa finale arrivano al 90esimo con il goal che chiude definitivamente i giochi e il discorso qualificazione: il destro di Bonansea imbeccata perfettamente nel centro dell'area di rigore fa esplodere la gioia degli oltre 6000 tifosi italiani.

Al fischio finale esplode la gioca del Franchi e delle ragazze azzurre, dopo vent'anni la Nazionale femminile è al Mondiale.

Milena Bertolini, l'artefice dell'impresa

Un percorso straordinario per la CT Milena Bertolini, arrivata nell'agosto del 2017 che è riuscita a ritrovare l'entusiasmo di un gruppo, dopo la cocente eliminazione dall'Europeo. In conferenza stampa il CT ci ha tenuto a ringraziare tutto il suo staff, presente anch'esso in sala stampa, e sopratutto il mister Renzo Ulivieri: "Ci tengo a ringraziare Renzo Ulivieri, che quando la Federazione cercava un allenatore per la nazionale femminile, ha fatto il mio nome".

L'appuntamento adesso è rimandato al 2019 in Francia. Dal 7 giugno al 7 luglio 2019 si giocherà appunto la fase finale del Mondiale Fifa Francia 2019.

L'auspicio è che la qualificazione delle azzurre, possa essere la svolta per far esplodere il calcio femminile anche in Italia.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!