Domenica 15 luglio, alle 17 ora italiana, andrà in scena Francia-Croazia, finale dei mondiali in Russia 2018. Sarà l'ultimo atto di un torneo che ci ha tenuto con il fiato sospeso per un mese intero, regalandoci grandi emozioni. Una alla volta, le grande favorite dai pronostici (come Germania, Brasile e Spagna) sono cadute; è rimasta soltanto la Francia di Didier Deschamps, che adesso è in pole position per alzare la coppa più ambita nel mondo del calcio. In finale si troverà di fronte una Croazia che sta vivendo una favola. Mandzukic e compagni, anche se hanno giocato ben tre supplementari in più dei rivali, proveranno a conquistare uno storico e inaspettato trionfo.

Chiaramente per questo appuntamento il commissario tecnico francese Deschamps non rinuncerà a nessuno dei suoi titolari. Tutti abili e arruolabili nell'organico dei francesi. Il ct dunque sembra intenzionato a schierare la sua Francia ancora una volta con il 4-2-3-1.

Le scelte della Francia in vista della finale

Se non ci saranno intoppi dell'ultima ora, come detto la Francia manderà in campo la stessa formazione che ha steso in semifinale il Belgio. Tra i pali, dunque, ancora fiducia massima in Lloris, che del resto anche in questi mondiali ha confermato di essere tra i migliori numeri uno in circolazione. In difesa Pavard giocherà a destra, mentre sul lato opposto ci sarà la conferma di Hernandez.

Al centro l'affiatata coppia formata da Varane e Umtiti. Proprio quest'ultimo è stato l'autore del gol che ha consentito alla Francia di battere il Belgio in semifinale e, dunque, la sua autostima sarà al massimo. Davanti alla difesa sicura la conferma per Kantè e Pogba. Il primo è davvero un giocatore indispensabile per questa Francia.

Corre tantissimo, recupera molti palloni ed è sempre abile in fase difensiva. Più spazio per impostare e per cercare l'azione offensiva invece per Pogba, che magari proverà a far gol tirando dalla distanza. Matuidi, infine, dovrebbe vincere il ballottaggio con Tolisso e giocare fin dal primo minuto.

Non ci saranno novità ovviamente in attacco, dove la Francia può calare i suoi tre assi.

Giroud è il perno centrale, un centravanti molto abile nel gioco aereo e nel tenere palla per far salire la squadra. Ma le speranze di vittoria della Francia saranno soprattutto affidate alla velocità di Mbappè e alla tecnica di Griezmann. Due attaccanti che in questo mondiale russo hanno davvero strabiliato.

Segui la nostra pagina Facebook!