L'Inter è stata sicuramente la società più attiva in questa sessione di Calciomercato, almeno fino a questo momento. I nerazzurri, infatti, hanno chiuso ben cinque acquisti con l'arrivo di Lautaro Martinez, Stefan De Vrij, Kwadwo Asamoah, Radja Nainggolan e Matteo Politano. Ma tante sono state anche le cessioni vista la necessità di realizzare quarantacinque milioni di euro di plusvalenze per chiudere il bilancio in pareggio entro il 30 giugno.

La società nerazzurra ha accontentato tutte le richieste fatte dal tecnico Luciano Spalletti, che ha chiesto esplicitamente di rinforzare la rosa a sua disposizione in vista del ritorno in Champions League.

La richiesta più importante è stata quella di portare a Milano Radja Nainggolan, dopo che già lo scorso anno si era fatto un tentativo senza riuscirci. Ma spunta un altro retroscena su una richiesta fatta dal tecnico di Certaldo a Suning nel mese di giugno, riportato dal Corriere dello Sport.

Quando l'Inter, infatti, stava trattando il centrocampista belga con la Roma, si vociferava delle contropartite tecniche che sarebbero potute essere inserite nell'affare. Uno dei nomi che veniva fatto con maggiore frequenza era quello del fantasista belga della Primavera interista Xian Emmers. Spalletti, però, ne ha chiesto fortemente la riconferma, e infatti il giovane alla fine è rimasto a Milano, così domani si aggregherà alla prima squadra per il primo giorno di ritiro.

Ritiro che quest'anno si terrà ad Appiano Gentile, visto che l'allenatore nerazzurro ha preferito non fare viaggi né in montagna né transoceanici, tanto che non ci sarà nessuna amichevole negli Stati Uniti o in Asia.

Inter, priorità un terzino di spessore

Un'altra priorità dell'Inter in questa sessione di calciomercato è quella di reperire un terzino destro dopo l'addio di Joao Cancelo, tornato al Valencia dopo i dodici mesi in prestito e già acquistato dalla Juventus per quaranta milioni di euro.

In questo senso, stando a quanto riportato da AS, l'Inter sarebbe in pole position per il terzino croato dell'Atletico Madrid Sime Vrsaljko. I nerazzurri avrebbero già intavolato un discorso con l'agente del giocatore, Giuseppe Riso, e si vorrebbe cercare di chiudere la trattativa già prima della fine dei Mondiali, nonostante la Croazia sia ancora in gioco e mercoledì giocherà la semifinale contro l'Inghilterra.

Da superare c'è la richiesta del club spagnolo, che ha fatto sapere di non voler trattare la cessione a titolo temporaneo, ma solo a titolo definitivo. L'Inter ha chiesto il giocatore in prestito, ma i Colchoneros hanno risposto di essere disposti a trattare solo per offerte dai venti milioni di euro in su.

Vrsaljko piace molto a Luciano Spalletti perché è un giocatore duttile, che all'occorrenza può essere anche adattato sulla fascia sinistra. Inoltre il laterale croato conosce bene il calcio italiano, un particolare non da poco, avendo già giocato in Serie A con le maglie di Genoa e Sassuolo: sarebbe dunque subito pronto per essere schierato titolare nell'undici nerazzurro.

L'alternativa a Vrsaljko è Alessandro Florenzi, terzino destro della Roma che sta riscontrando qualche difficoltà nel rinnovare il contratto in scadenza a giugno 2019.

L'Inter è pronta ad inserirsi nella trattativa qualora le contrattazioni per il rinnovo dovessero terminare con una fumata nera, offrendo quindici-venti milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!