Uno dei grandi protagonisti della scorsa stagione dell'Inter è stato sicuramente il centrale slovacco, Milan Skriniar, che ha dato un contributo fondamentale per il ritorno in Champions League dei nerazzurri dopo ben sette anni di assenza. Skriniar è stato uno dei pochi ad avere un rendimento costante per tutta la stagione, risultando tra i migliori anche quando c'è stato un calo, di rendimento e di risultati, tra dicembre e febbraio.

Lo slovacco è stato uno dei più grandi affari della storia recente del club nerazzurro. L'Inter, infatti, lo ha acquistato l'estate scorsa dalla Sampdoria per cinque milioni di euro più il cartellino dell'attaccante, Gianluca Caprari, valutato quindici milioni di euro.

A dimostrare bontà dell'affare c'è l'offerta pervenuta in sede a gennaio del Manchester City di Guardiola di sessantacinque milioni di euro. I nerazzurri, però, non hanno voluto neanche ascoltarla, rimandandola al mittente. E lo stesso è avvenuto questa estate con il Manchester United, che era pronto ad offrire ottanta milioni di euro, ma il direttore sportivo, Piero Ausilio, ha fatto intendere come non ci fossero i margini per trattare la cessione del giocatore.

A bloccare l'affare con i Red Devils, però, ci ha pensato anche lo stesso Skriniar, che ha deciso di giurare fedeltà all'Inter, come ha riportato il portale inglese, Team Talk, giocando la Champions League con la maglia nerazzurra. Il centrale slovacco, tra l'altro, ha parlato dell'interesse dello United dopo l'operazione avuta agli occhi qualche settimana fa, sottolineando come sia soddisfatto di restare a Milano: "Sono contento che un club come lo United si sia interessato a me, ma l'Inter ha deciso quello che ha deciso e non posso dire altro se non che sono soddisfatto".

Skriniar, che coppia con De Vrij

L'Inter, dunque, il prossimo anno avrà a disposizione una coppia di centrali che farà invidia a tutta Europa. Al fianco di Milan Skriniar, infatti, agirà Stefan De Vrij. Il centrale olandese è andato in scadenza di contratto con la Lazio e ha firmato con i nerazzurri un contratto di cinque anni a quasi cinque milioni di euro a stagione, bonus compresi.

Non mancavano le pretendenti per l'ex Feyenoord, visto che a lui si erano interessate anche squadre come la Juventus e l'Atletico Madrid, ma l'olandese ha deciso di accettare il trasferimento a Milano. Tra l'altro lo ha fatto quando la partecipazione alla Champions League era tutt'altro che scontata visto che il contratto è stato depositato in Lega a marzo.

Senza dimenticare che l'Inter, inoltre, avrà a disposizione anche un centrale di sicuro affidamento come Joao Miranda, appena eliminato dal Mondiale di Russia con il suo Brasile. Un Mondiale che ha dimostrato come il giocatore, nonostante sia un classe 1984, possa ancora dire la sua, tanto che si parla di un possibile rinnovo del contratto, attualmente in scadenza a giugno 2019.

Gli altri obiettivi del Manchester United

Tornando al Manchester United, Skriniar non era l'unico obiettivo per rinforzare il reparto arretrato. Sulla lista di Josè Mourinho c'erano anche Umtiti, che ha rinnovato con il Barcellona, e il centrale belga del Tottenham, Alderweireld, per il quale c'è una distanza di venti milioni di euro tra domanda ed offerta.

Stando a quanto riportato dal Manchester Evening News, però, i Red Devils non demordono e ci sono tre nomi per cui si farà un tentativo nel mese di luglio: Boateng, Koulibaly e Romagnoli.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!