Siamo giunti ormai all'ultimo giorno di questa sessione estiva di Calciomercato per i club italiani. Il mercato in entrata dell'Inter dovrebbe essersi concluso con l'arrivo di Keita Baldé dal Monaco in prestito oneroso da 5 milioni con diritto di riscatto fissato a circa 34 milioni di euro. Tuttavia, in questi casi il condizionale è d'obbligo, poiché proprio nelle ultime ore di trattative non è da escludere che possa arrivare qualche colpo di coda da parte del club milanese.

Sicuramente non arriverà Luka Modric, il vero sogno di mercato dell'Inter. Il centrocampista croato voleva lasciare il Real Madrid e aveva deciso di affrontare una nuova sfida, sposando la causa nerazzurra e accettando l'offerta di Suning: un contratto quadriennale a quasi 10 milioni di euro, più un accordo biennale in Cina con lo Jiangsu, altro club di proprietà del colosso di Nanchino. La trattativa, però, sembra essere sfumata definitivamente nelle ultime ore, a causa della ferma opposizione del patron delle "merengues", Florentino Perez, il quale si è rifiutato di lasciar partire il miglior giocatore del Mondiale in Russia.

La volontà di Modric

Il matrimonio tra l'Inter e Luka Modric, dunque, non s'ha da fare. Ieri è andato in scena l'ultimo tentativo del centrocampista croato di liberarsi dal Real Madrid: tuttavia, l'incontro con Florentino Perez non è finito nel migliore dei modi. Il presidente dei "blancos", infatti, ha ribadito di non essere intenzionato a cedere una delle colonne portanti dell'organico a disposizione di Julen Lopetegui, soprattutto dopo il trasferimento di Cristiano Ronaldo alla Juventus per 100 milioni di euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Perez, dunque, non avrebbe mantenuto una promessa fatta tempo fa a Modric, quando gli aveva assicurato che lo avrebbe liberato se il giocatore fosse riuscito a collezionare con il Real Madrid quei successi che, effettivamente, negli anni sono arrivati.

La minaccia del Real Madrid

Stando a quanto riportato dalla "Gazzetta dello Sport", il fantasista croato sarebbe potuto approdare gratis all'Inter se Perez avesse confermato l'accordo stretto in precedenza con il calciatore.

Tuttavia, i doppi addii di Zinedine Zidane e Cristiano Ronaldo, paradossalmente hanno finito con l'ostacolare i piani della dirigenza interista.

Il Real Madrid, infatti, non ha chiuso definitivamente le porte a Modric, ma gli avrebbe assicurato di essere pronto a liberarlo per il prossimo anno, perché in questa sessione di calciomercato non sarebbe intenzionato a privarsi di altri giocatori importanti.

Tuttavia, la costante pressione dell'ex Tottenham avrebbe infastidito non poco la dirigenza madrilena che, guidata da Perez, ora avrebbe tutte le intenzioni di denunciare l'Inter per aver contattato l'entourage del calciatore senza avviare prima una trattativa con il club.

Un'eventuale azione legale, però, dovrebbe concludersi con un nulla di fatto, poiché i tesserati che hanno un contratto con tanto di clausola rescissoria, possono avere contatti con altre società, anche se è bene ricordare che, nel caso di Modric, la clausola è praticamente inarrivabile, poiché ammonta a 750 milioni di euro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto