Dopo la sfida Sassuolo-Inter della prima giornata di Serie A, voti e pagelle sono decisamente deludenti per i nerazzurri. Purtroppo dopo la sconfitta, seppur di misura, i ragazzi di Luciano Spalletti hanno ricevuto molte critiche per via di una prestazione deludente. Il peggiore in campo è stato Dalbert, un parere che vede concordi i maggiori quotidiani sportivi tra cui la Gazzetta dello Sport e Tuttosport. Al di sopra della sufficienza, invece, il portiere Handanovic e Ivan Perisic che è subentrato nella ripresa proprio allo spento Dalbert, con il conseguente spostamento di Asamoah in posizione più arretrata.

Dalbert è stato il peggiore, debutto sottotono per Lautaro

I tifosi nerazzurri si aspettavano di vedere tutta un'altra partita durante Sassuolo-Inter. Dopo il mercato in grande stile, tutti si aspettavano di più. Il debutto di Lautaro Martinez si è rivelato abbastanza mediocre (voto 5,5) mentre il capitano Mauro Icardi ha sulla coscienza l'errore in zona-gol, su cross di Perisic, che poteva cambiare l'inerzia del match: anche per il bomber argentino il voto è 5,5. Ma il peggiore in assoluto resta Dalbert che in pagella prende un 4,5, dalle sue parti gli avversari hanno trovato una prateria. Deludenti i due centrocampisti Brozovic e Vecino, per loro un 5 in pagella. Al contrario, Perisic ed Asamoah si sono dati abbastanza da fare e per questo motivo vengono premiati con il 6,5, stesso voto per il portiere Handanovic che ha sventato almeno un paio di palle-gol avversarie.

Sufficienza piena per Miranda, D’Ambrosio, De Vrij e Keita.

Il Sassuolo di mister Roberto De Zerbi ha disputato un'ottima gara. Il migliore in campo è stato Duncan premiato con un buon 7,5 in pagella. Bourabia e Sensi prendono un 6,5, ma un pò tutti i giocatori neroverdi si sono guadagnati la pagnotta, con prestazioni più che sufficienti tra il 6,5 ed il 7.

Spalletti: 'Non facciamo drammi'

La sfida è stata decisa da un gol su rigore, realizzato da Domenico Berardi al 27esimo del primo tempo. Non sono mancate polemiche su questo rigore che sarebbe nato in seguito a un fallo di mano di Miranda. Poteva starci anche un rigore negato ai nerazzurri dopo l'intervento in ritardo di Magnani su Icardi.

Per l'Inter era importante partire con il piede giusto, soprattutto per non distanziarsi subito dalla Juventus e dalle altre grandi che hanno vinto, purtroppo così non è stato. Al termine della partita al Mapei Stadium, mister Spalletti non ha cercato scuse ed ha dichiarato che la sua formazione non ha saputo reagire al gol subito. 'Abbiamo perso su rigore, non facciamo drammi. Ripartiremo' ha affermato il tecnico di Certaldo che si è congratulato con i neroverdi per l'ottima prestazione.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!