Il turno della quarta giornata di campionato sembra avere portato in dote poche soddisfazioni per il Crotone. La formazione calabrese, militante nel campionato di Serie B, è uscita sconfitta dal "big-match" dello Stadio Comunale "Ezio Scida" contro l'Hellas Verona. A decidere il confronto le reti portate a segno per gli ospiti da Hendersson e Colombatto, prima della marcatura crotonese di Firenze. La gara contro la compagine scaligera è coincisa però con la giornata di chiusura della campagna abbonamenti "Quello Che Ci Lega" 2018-2019. Una fase di sottoscrizione che era stata prorogata nei giorni scorsi in modo da permettere a tutti di sottoscrivere le nuove tessere.

Aumenta il numero dei fedelissimi

Al termine dell'ultima gara di campionato, assieme al numero dei tifosi presenti sugli spalti, il club ha comunicato contestualmente il dato relativo agli abbonamenti sottoscritti. Se nella gara contro il Foggia il numero di abbonamenti si era fermato a 3773, in occasione della sfida contro l'Hellas Verona questo dato è andato a crescere, fermandosi a 4145 fedelissimi. Negli scorsi giorni la dirigenza si era espressa a riguardo confidando, attraverso le parole del presidente Gianni Vrenna, di aspirare ad un dato conclusivo di 6000 abbonati. Questo però non è accaduto, forse anche a causa dell'incertezza legata all'utilizzo dello Stadio cittadino, salito alla cronaca per le vicende legate all'agibilità tolta nei giorni scorsi dalla Commissione Pubblici Spettacoli a seguito della diffida formulata dal Soprintendente ai Beni Archeologici Mario Pagano.

Lo stadio torna agibile

Proprio in questo senso nelle ultime ore è giunto il parere favorevole da parte del TAR della Calabria che ha deciso di accogliere il ricorso effettuato, in modo congiunto e complementare, dalla società e dall'amministrazione comunale, rigettando di fatto la diffida formulata dal Mibact, avallando la completa riapertura della struttura in vista dell'udienza fissata per mercoledì 26 settembre.

Proprio in queste ore anche la Commissione Pubblici Spettacoli ha deciso di concedere nuovamente l'agibilità, riportando l'Ezio Scida alla sua capienza, poco oltre le 16mila unità. Gli "squali" torneranno ora in campo martedì 25 settembre in occasione del turno infrasettimanale in casa del Pescara prima di ritornare a calcare il manto erboso dello stadio casalingo venerdì 28 settembre contro il Brescia.

Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la pagina Pronostici Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!