Arrivano delle brutte notizie per i tifosi dell'Inter che, dopo il trionfo nel Derby di Milano, devono fare i conti con l'infortunio di Radja Nainggolan. Sicuramente il numero 14 nerazzurro non potrà prendere parte alla sfida di Champions League [VIDEO] contro il Barcellona a causa del trauma distorsivo alla caviglia sinistra, infortunio rimediato proprio durante la partita con il Milan di domenica sera. Adesso però si teme il peggio: il centrocampista potrebbe stare fuori oltre 30 giorni e rientrare in campo verso fine novembre.

Inter, Nainggolan ha subito un trauma distorsivo alla caviglia sinistra

Domenica sera l'Inter ha lottato fino alla fine pur di vincere contro gli eterni rivali milanisti.

Ma, nei 90 minuti di gioco regolari si sono infortunati ben tre giocatori. Fortunatamente Perisic e Brozovic non sono gravi e saranno presenti contro il Barcellona ma purtroppo non si può dire lo stesso per Nainggolan. Il giocatore, in seguito ad un duro contrasto con Biglia, si è procurato una brutta frattura. Nonostante tutto, il Ninja ha cercato di stringere i denti per circa una decina di minuti ma poi non ha resistito oltre ed è dovuto uscire dal campo. Nella mattinata di lunedì, il centrocampista belga ha eseguito degli esami clinici presso l'Istituto Humanitas di Rozzano dal quale hanno confermato la diagnosi di frattura alla caviglia sinistra.

Al momento non si sa con certezza per quanto tempo resterà ai box ma si parla di diverse settimane, addirittura più di un mese. Ciò significa che Nainggolan non prenderà parte neanche al match-clou della decima giornata di Serie A [VIDEO] contro la Lazio.

Nainggolan contro i milanisti: 'Dovevo addirittura morire?'

Detto dei possibili tempi di recupero dall'infortunio, in quest'ultime ore il Ninja si è scontrato sui social con i tifosi del Milan i quali lo hanno fischiato per tutta la durata del Derby. È stato addirittura criticato per essere rimasto a terra, acciaccato, più del dovuto. 'Dovevo addirittura morire' ha replicato il calciatore tramite Instagram Stories. Quanto alle 'minacce', le emoticon usate non lasciano dubbi su dove andranno a finire. Il ragazzo ha comunque anche postato una foto incoraggiante per tutti i tifosi nerazzurri e la squadra, complimentandosi per il lavoro svolto dai suoi compagni: 'Vittoria importantissima per la nostra classifica... avanti cosi'. Ora non resta che attendere ulteriori sviluppi sulle sue condizioni di salute.