Notte da brivido per il centrocampista del Paris Saint German. Durante la notte tra martedì e mercoledì, Marco Verratti, calciatore della Ligue 1, è stato fermato a Parigi e sottoposto ad un controllo stradale, mentre era al volante della sua auto. Il calciatore ha mostrato un livello di alcol nel sangue superiore al limite per i i guidatori neopatentati ed è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza. Tornava a casa, dopo una serata trascorsa in compagnia dei suoi amici.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Curiosità

Il giocatore, inoltre, dovrà fare i conti anche con una sanzione da parte del suo club.

Verratti, tasso alcolemico oltre il limite consentito

Verratti è stato fermato dalla polizia del 13esimo arrondissement parigino, Secondo L'Equipe, il suo livello di alcol nel sangue era di 0,49 mg / l - più del doppio del limite francese di 0,25 mg / l.

L'equivalente di un calice di vino, ma troppo per un neo patentato. Il venticinquenne è stato tenuto in commissariato fino alla mattina successiva, il tempo necessario per smaltire l'alcool in circolo e tornare a casa. Ora il calciatore azzurro [VIDEO] sarà riconvocato dalla polizia e potrebbe assistere alla sospensione della patente.

Verratti presente all'allenamento col PSG

Mercoledì il giocatore della nazionale italiana era già in campo per l'allenamento, assieme a tutti i suoi compagni. Secondo le regole applicabili ai contratti di tutti i giocatori del Paris Saint German, Marco Verratti sarà privato di una parte del suo bonus etico mensile, garantito ai giocatori che rispettano il codice etico della società. Verratti si è comunque scusato con la direzione e lo staff del club per la bravata, pur avendo rispettato comunque i limiti di velocità.

Quello di Verratti non è un caso isolato. Di recente, infatti, ha fatto molto scalpore in Francia la notizia riguardante il portiere e capitano della nazionale francese Lloris [VIDEO], arrestato a Londra lo scorso agosto per guida in stato di ebbrezza, mentre era a bordo di una Porsche Panamera. In quel caso, il tasso alcolemico era pari a 80 mg, addirittura il doppio di quello concesso in Gran Bretagna (35 milligrammi di alcol per 100 millilitri d'aria). Oltre all'arresto, Lloris ha dovuto pagare una maxi multa della somma di 50 mila sterline con tanto di ritiro della patente per un anno e otto mesi. Ma non solo. Anche il Tottenham, club di cui Lloris è capitano, ha deciso di multarlo di 300 mila sterline, cifra pari a ben due settimane di ingaggio.