Annuncio
Annuncio

L'Inter è già al lavoro per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione. Anche per questo motivo la società nerazzurra non ha fatto nulla in questa sessione di Calciomercato appena conclusa. I dirigenti, infatti, non hanno voluto intaccare l'attuale bilancio visto che a giugno il club uscirà dal settlement agreement siglato con la Uefa e sarà libero dai vincoli del fair play finanziario. Questo non vuol dire che potrà spendere e spandere senza limiti ma, quantomeno, potrà investire maggiormente rispetto a quanto successo negli ultimi anni, senza vincoli. L'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, ha dichiarato più volte che si punterà su giocatori che facciano fare il salto di qualità e che siano abituati a vincere.

Annuncio

E alla guida tecnica potrebbe esserci un tecnico che sa vincere, uno tra José Mourinho e Antonio Conte. In settimana si è parlato anche di un possibile incontro con lo Special One, mai confermato.

I rinforzi per l'Inter

Giuseppe Marotta e Piero Ausilio stanno già lavorando per rinforzare l'Inter per la prossima stagione. Uno dei colpi, molto importante anche in prospettiva, potrebbe essere rappresentato dall'arrivo a Milano del centrocampista del Cagliari, Nicolò Barella. Il classe 1997 ha rifiutato la corte del Napoli a gennaio visto che la sua volontà sarebbe quella di vestire nerazzurro a luglio. La sua quotazione si aggira intorno ai cinquanta milioni di euro ma l'esborso economico potrebbe essere abbassato dall'inserimento di una contropartita tecnica.

Annuncio

A centrocampo, poi, arriverà anche un giocatore che sappia già cosa vuol dire vincere in campo internazionale. In questo senso si sono abbassate le quotazioni di Luka Modric mentre il nome ora in cima alla lista è quello di Ivan Rakitic. Il centrocampista croato è in rotta con il Barcellona, che al momento non sembra disposto a trattare il rinnovo di contratto e, anzi, ha aperto ad una possibile cessione a giugno. La sua quotazione si aggira tra i sessanta e i settanta milioni di euro. L'alternativa potrebbe essere Sergej Milinkovic-Savic, che ha dalla sua la carta d'identità.

Il sogno in attacco

In attacco arriverà almeno un grande esterno e il sogno di Marotta è Federico Chiesa. L'attaccante della Fiorentina è stato seguito dal dirigente già lo scorso anno, quando era alla Juventus.

Annuncio

Allora i Della Valle non vollero saperne di privarsi del loro gioiello ma la prossima estate qualcosa potrebbe cambiare, soprattutto se il giocatore dovesse esprimere la propria volontà di andare via. Chiesa potrebbe essere l'erede di Ivan Perisic, che molto probabilmente sarà ceduto la prossima estate. L'esterno croato è stato già vicino alla cessione a gennaio e tra qualche mese potrebbe essere soddisfatta la sua volontà di giocare in Premier League o nella Liga.