In Serie B la notizia del giorno è la preoccupante situazione societaria del Palermo, dopo le dimissioni, nelle ultime ore, del presidente Clive Richardson che solo alcuni mesi fa aveva rilevato il club rosanero. Stando alle ultime informazioni, secondo quanto riportato sulla Gazzetta dello Sport, anche John Tracey, rappresentante legale della Eight Capital, la società che possiede una partecipazione all’interno della controllante Sport Capital, potrebbe seguire l'esempio del presidente Richardson.

Zamparini fa causa per inadempienza

Sarebbe, forse, il colpo di grazia alle sorti del club in quanto verrebbero a mancare tre milioni di euro che la Eight Capital doveva versare nelle casse del club siciliano per far nascere il progetto inglese. Ora si è scatenato il caos in quanto Zamparini ha fatto causa per le presunte inadempienze da parte dei nuovi investitori, mentre gli inglesi accusano che non sarebbero stati rispettati gli accordi.

Insomma è un vero e proprio pasticcio che non produrrà nulla di buono se non si viene a capo di una situazione che rischia di far fallire il glorioso club siciliano. Una speranza si è accesa nelle ultime ore dopo che si sono riaffacciati per rilevare il club Ponte e Follieri, vecchie conoscenze del club, che porterebbero al Palermo i soldi necessari per scongiurare la fine del calcio nel capoluogo siciliano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Ieri, intanto, la squadra non è andata oltre uno scialbo 0-0 contro il Foggia perdendo la vetta della classifica a vantaggio del Brescia, davanti a pochi spettatori presenti, meno di 5.000 tra abbonati e paganti. Ora il Palermo è secondo in classifica ad un punto dal Brescia e quattro dal Lecce, che però deve recuperare la gara con l'Ascoli sospesa dopo pochi secondi di gioco per il drammatico scontro di Scavone con Beretta che ha costretto il giallorosso all'immediato ricovero in ospedale.

L'amaro sfogo di Bellusci

A fine gara c'è da registrare lo sfogo del difensore palermitano Bellusci che con le lacrime agli occhi si è presentato in sala stampa parlando del delicato momento che sta attraversando la squadra. Il calciatore ha confessato che non percepiscono stipendi e non hanno nessuna garanzia per il futuro.

Ha invitato i tifosi a non fischiare e ad incoraggiare in massa la squadra per uscire da questa delicatissima situazione.

"Voglio quarantamila allo stadio per la Serie A, se ci abbandonate facciamo più fatica. Dovete aiutarci", questo il suo commento finale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto